Nord Corea. Gli Stati Uniti attaccano Pyongyang: "E' fuori controllo" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 27 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Nord Corea. Gli Stati Uniti attaccano Pyongyang: “E’ fuori controllo”

Cosa cambia dopo il lancio del satellite da parte Nordcoreana? Washington urla alla minaccia definendo “fuori controllo” la minaccia per la sicurezza regionale della zona. Pyongyang insiste che il satellite abbia solamente funzioni di osservazione e sorveglianza, e nega ogni collegamento bellico. 

COREA NORD: IN PARATA SFILA NUOVO MISSILE A MEDIA GITTATA

La pace armata tra le due Coree è come una sorta di equilibrio instabile, basta poco, anzi pochissimo, a far saltare il banco. E come se non bastasse dietro la Corea del Sud ci sono anche, da sempre, gli interessi geopolitici e militari degli Stati Uniti.  Per questo motivo sono tanti quelli che hanno tenuto il fiato sospeso quando Pyongyang ha ultimato il lancio del satellite nella giornata di ieri, al punto che la Casa Bianca ha definito persino “fuori controllo” questa strada scelta dal governo comunista della Corea del Nord.  Alcuni ufficiali americani hanno parlato alla NBC News spiegando che il satellite lanciato da Pyongyang rappresenterebbe una minaccia alla sicurezza regionale e potrebbe potenzialmente andare in collisione con altri satelliti presenti in orbita. Nello stesso momento  l’Istituto di Ricerca Aerospaziale della Sud Corea ha detto che il satellite nordcoreano starebbe orbitando a una distanza tra i 494 e i 588 chilometri dalla terra, mentre di solito i satelliti di osservazione orbitano tra i 480 e i 970. Il lancio controverso è stato contrassegnato dalle serie e ferme condanne della comunità internazionale che ha ammonito la Nord Corea dall’effettuare altri test, con il timore fondato che in realtà Pyongyang stia testando armamenti nucleari. Le Nazioni Unite hanno definito il lancio del satellite come una palese violazione della legge internazionale, mentre Washington ha detto che Pyongyang potrebbe andare incontro a conseguenze negative per un atto che è stato interpretato alla stregua di una vera e propria provocazione. Al momento la comunità internazionale starebbe discutendo di nuove sanzioni per colpire e punire Pyongyang e dissuaderla da continuare su questa strada.  Secondo alcuni ufficiali sudcoreani le sanzioni non serviranno comunque a fermare le ambizioni militari nordcoreane, al massimo serviranno solamente ad aumentare la tensione.  In molti credono che Pyongyang abbia voluto effettuare il lancio per realizzare un progetto di armi nucleari sotto il nuovo leader, Kim Jong-Un.

Successo a uso interno- La Nord Corea del resto aveva i suoi motivi per portare a termine il lancio del satellite. Nello scorso aprile infatti, Pyongyang aveva fallito nel lanciare un satellite, umiliando così il governo di Kim Jong-Un. Il successo di ieri ha quindi il sapore della rivalsa, e serve soprattutto a rinsaldare il fronte interno, mettendo in luce la figura del nuovo leader. Pyongyang dal conto suo ha risposto alle minacce internazionali ribadendo che continuerà a esercitarsi nel suo legittimo diritto di lanciare satelliti. Il timore vero però è che la Nord Corea voglia usare questi missili non tanto per portare in orbita satelliti, ma per armare testate nucleari. Il governo nordcoreano infatti, sta portando avanti un programma nucleare anche per creare energia, e quindi per scopi civili.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top