Nord Corea. Tensione alle stelle al confine con Seoul. La guerra è alle porte? | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 26 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Nord Corea. Tensione alle stelle al confine con Seoul. La guerra è alle porte?

Secondo l’agenzia ufficiale nordcoreana Kcna, Pyongyang avrebbe chiesto ufficialmente alla Corea del Sud delle scuse per aver ricevuto quella che è stata interpretata come una vera e propria dichiarazione di guerra. Seoul infatti ha dichiarato sabato che la Nord Corea verrà spazzata via dalla terra se decidesse di attaccare per prima. 

korea-demands-apology-from-korea-for-open-declaration-of-war.si

 

Sud Corea e Nord Corea, in realtà, non hanno mai stipulato un accordo di pace dopo gli anni Cinquanta, quando gli Stati Uniti e la Cina entrarono in guerra rispettivamente accanto a Seoul e Pyongyang. La situazione strategica, nella pensisola coreana, è rimasta per certi versi congelata come allora, con le due Coree che si guardano in cagnesco oltre il confine militarizzato che separa i due paesi. Secondo recenti fonti dell’agenzia nordcoreana Kcna, Pyongyang ora avrebbe chiesto ufficialmente le scuse da parte di Seoul per quella che è stata interpretata come una vera e propria dichiarazione di guerra. La Nord Corea allude alle dichiarazioni del ministro della Difesa di Seoul, che sabato ha dichiarato che la Nord Corea “sparirà dalla terra” se decidesse di colpire per prima. Poche ore prima, in risposta alle esercitazioni militari congiunte di Sud Corea e Stati Uniti, la Corea del Nord aveva interrotto la linea telefonica con Seoul, allertando l’esercito al confine. La tensione è salita dopo che Seoul ha deciso di supportare le pesantissime sanzioni contro Pyongyang imposte dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dopo che la Nord Corea è andata avanti con il suo test nucleare del 12 febbraio scorso. La Nord Corea ha ufficialmente rifiutato le sanzioni decise all’unanimità, sanzioni molto pesanti che vanno a colpire sia il personale diplomatico, sia i beni di lusso. Pyongyang ha risposto alle sanzioni annunciando di voler aumentare la propria capacità nucleare di “migliaia di volte”.

Allo stesso tempo, la Cina ha continuato a spingere per un dialogo. La Cina sembra essere l’unico paese in grado di far ragionare la Nord Corea dal momento che Pechino è il più grande alleato di Pyongyang. Inoltre la Cina ha tutto l’interesse, in questa fase, a voler mantenere stretto collegamento con Seoul e Tokyo. La Cina ha suggerito inoltre di non utilizzare solamente le sanzioni come modo per spronare la Corea del Nord al dialogo, forse perchè questa volta il rischio di una guerra è molto più concreto che in passato. Gli Stati Uniti infatti sembrano per la prima volta realmente caldeggiare l’ipotesi di un’azione decisiva contro Pyongyang, e il rischio che la Nord Corea perda i nervi e colpisca Seoul non è più solo una lontana possibilità dopo che i vertici del paese socialista hanno minacciato di voler riunificare le due Coree con la forza qualora Washington si ostinasse a rimanere presente nell’area.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top