Obama e gli attacchi di "natura educativa"Tribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Obama e gli attacchi di “natura educativa”

Secondo il Washington Post Obama starebbe pensando a un attacco sì, ma non su larga scala. L’idea sarebbe quella di un attacco di 48 ore di natura “educativa” contro Damasco.

Il Washington Post di oggi ha pubblicato un articolo nel quale si parlava dei piani americani sulla Siria. Come risaputo Obama vorrebbe intervenire a ogni costo e i giornali hanno parlato di un possibile attacco su larga scala. Secondo il Washington Post Obama avrebbe cambiato idea e non starebbe più considerando un attacco su vasta scala. Al contrario ora Obama vorrebbe limitare a due giorni il bombardamento del Paese. Come riportato da alcune fonti del quotidiano americano l’amministrazione di Obama avrebbe definito tali misure come di “natura educativa”, una sorta di segnale da inviare ad Assad e a Damasco. Il giornale ha anche fatto notare che questa decisione è considerata “ideale” alla Casa Bianca, in quanto gli Stati Uniti non vorrebbero essere coinvolti in un’operazione militare di lunga durata in Siria, ma allo stesso tempo vorrebbero intenzione di evitare il ripetersi di attacchi con armi chimiche. Insomma gli Stati Uniti parlano di “oscenità morali” compiute dal governo siriano ma poi parlando di attacchi militari di “natura educativa”, come se certi popoli avessero bisogno di ricevere lezioni di civiltà ed etica dagli Stati Uniti d’America e dalle potenze colonialiste dell’Occidente che parlavano appunto di “educare” le civiltà meno evolute.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top