Omofobia: nuovo reato?Tribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Omofobia: nuovo reato?

Divisi Pd e Pdl alla camera. Ora tocca al Senato. Il Movimento 5 Stelle continua con le proteste in aula.

Fonte: Oltremedianews

Troppe morti dovute a bullismo nei confronti del ‘diverso’ e dell’omofobia. A Roma, quindi, si procede verso il riconoscimento dell’omofobia come vero e proprio reato. La Camera ha dato il via libera al testo che avanza la volontà di punire l’odio e la violenza che scaturiscono dalle discriminazioni sessuali. 228 voti favorevoli contro i 57 contrari: il testo verrà quindi ora messo ai voti in Senato. La maggioranza però non è da dare per scontato: i numeri di Palazzo Madama non offrono garanzie di esiti positivi.

Si scontrano infatti sul campo di battaglia Pd, Lega nord e montini contro Pdl, Sel e grillini, i primi contrari e gli altri due astenuti. Le proteste a cinque stelle si fanno sempre più appariscenti, dall’occupazione del tetto di Montecitorio al bacio in aula di due deputate che , in protesta contro la legge sull’omofobia ‘non adeguata a tutelare i diritti dei gay’, si sono baciate platealmente tra schiamazzi e cartelloni. Sono stati resi pubblici sul blog di Beppe Grillo insulti gratuiti nei confronti della Presidente della Camera Laura Boldrini, che è stata definita un ‘arredamento del potere’, la quale risponde con distaccata disinvoltura alle provocazioni di Grillo: “Grazie alle parlamentari di diversi partiti per la solidarietà contro un’offesa a tutte le donne”.

Il presidente di Arcigay, Flavio Romani, si dice arrabbiato e deluso in merito alla nuova proposta di legge, mentre il relatore Ivan Scalfarotto, si dichiara soddisfatto dell’esito ottenuto alla Camera: “Per la prima volta il Parlamento italiano afferma solennemente davanti al Paese che odiare gay, lesbiche e trans è sbagliato.”

Il Papa, a questo proposito, esprime la sua opinione, abbracciando, come sempre, la linea di pensiero della comprensione e della tolleranza: “Non si possono condannare le persone perché sono omosessuali , bisogna sempre considerare l’individuo, l’uomo.”

 Federica Bani

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top