Palestina Raccontata. Viaggi dall'Occidente, viaggi dell'interno"Tribuno del Popolo
martedì , 23 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Palestina Raccontata. Viaggi dall’Occidente, viaggi dell’interno”

Palestina Raccontata. Viaggi dall’Occidente, viaggi dell’interno”

Palestina raccontata è il primo progetto della campagna: “Cultura e Libertà. Una campagna per la Palestina”, progetto dalle finalità ambiziose che si pone l’obiettivo di far conoscere il popolo Palestinese  come protagonista della sua storia e non solo come popolazione che subisce passivamente l’occupazione Israeliana.

Un progetto che non ha fini politici ma ambizioni culturali , anche se quando si parla di Palestina non si possono ignorare quelli che sono gli aspetti politici che hanno caratterizzato la storia dei questa popolazione, soprattutto dal dopoguerra ad oggi. Il progetto che si terrà a Torino dal 18/03/2014 al 12/04/2014 è articolato su 8 moduli il cui filo conduttore è sempre lo stesso : il viaggio.  Nei primi moduli si analizzerà il periodo che va dai mitici tempi biblici fino alla stesura delle prime guide turistiche palestinesi del XXI secolo, affrontando il tema della visione che l’occidente dà a questa terra dalla nascita del cristianesimo attraverso l’islam fino ai giorni nostri con alcuni riferimenti al mondo ebraico. Questa prima parte si concluderà con l’analisi della creazione delle prime guide turistiche, aspetto fondamentale per il riconoscimento della Palestina come stato a se, e non come uno scomodo contorno dello stato di Israele. Un modo per i Palestinesi di mostrare  la propria identità e la propria cultura.

Negli ultimi moduli la parola passerà ai Palestinesi che racconteranno le loro vicessitudini e le loro difficoltà sul viaggio che loro stessi compiono all’interno della loro terra. Alcuni cercano le proprie case espropriate dall’occupazione del 1948 , altri cercano di percorrere quei percorsi rurali che oggi non sono più accessibili a causa di barriere create dall’occupazione( muro , filo spinato, posti di blocco ecc)

Il progetto si conclude con una riflessione su come questi viaggi siano cambiati nel corso dei secoli aggiungendo ai viaggi tradizionali una nuova tipologia di viaggio, il viaggio solidale volto alla conoscenza, alla solidarietà e ad un dare e ricevere. Negli ultimi tempi una parte importante riguarda gli aspetti artistico-culturali tra diverse culture che si intrecciano ma che hanno lo stesso obiettivo: aiutare con tutti i mezzi la creazione di forme d’arte, lo sviluppo di musica, teatri , cinema, letteratura e tutto ciò che si può definire cultura. Perché non c’è risposta migliore all’occupazione della Palestina che aiutare il popolo palestinese a diffondere la propria Cultura.

Il progetto è “supportato” da una serie di iniziative parallele che si stanno svolgendo in questo periodo , presentazioni di libri sulla letteratura Palestinese , inaugurazioni di mostre e proiezioni di film in diversi luoghi della città volte alla promozione dell’iniziativa stessa e più in generale per far conoscere attraverso serate piacevoli le produzioni  culturali di questa popolazione.

Stefano Tumolo

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top