Paraguay. Attivisti di "Paraguay Resiste" contro la Monsanto | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Paraguay. Attivisti di “Paraguay Resiste” contro la Monsanto

Attivisti di “Paraguay Resiste” hanno deciso di far fronte comune contro la multinazionale americana Monsanto. La Monsanto è recentemente finita nell’occhio del ciclone in Paraguay per via dei suoi interessi politici, economici ed ecologici nel paese sudamericano.

Il gruppo di attivisti “Paraguay Resiste”, che ha come leader il destituito presidente Fernando Lugo, ha lanciato una campagna contro le imprese locali che si sono vincolate con la multinazionale americana Monsanto, che si occupa di semi transgenici. La protesta è stata decisa per rispondere alla decisione del governo attuale di aumentare l’impiego di sementi geneticamente modificate. Il movimento ha denunciato che le sementi commercializzate per la Monsanto causano danni all’economia del Paese e a sua volta contaminano il suolo rendendolo poi inutilizzabile per altre colture. Secondo gli attivisti di “Paraguay Resiste” la Monsanto, solo nel 2010, ha ottenuto introiti per 10 miliardi di dollari e ha danneggiato notevolmente le sementi nazionali e i piccoli produttori. Perdpiù la soia transgenica sarebbe anche pericolosa per la salute dei contadini per via dei veleni degli erbicidi. Il collettivo “Anonymous Paraguay”, da parte sua, ha hackerato le pagine internet di tutte le compagnie nazionali che si sono vincolate con contratti di varia natura con la impresa statunitense. L’analista Sandino Asturias ha spiegato a Rt.com che questo gruppo di “resistenza” non lotta solo per la sovranità del popolo paraguayano, ma anche per porre in evidenza i favori politici e non pagati dal governo golpista ad alcuni settori della finanzia. In sostanza gli attivisti paraguayani lottano contro questo tipo di imprese, considerate dannose per la popolazione, e anche per la sovranità nazionale. In sostanza quindi la Monsanto starebbe danneggiando gli interessi del Paese a medio e lungo termine, sottomettendoli a quelli internazionali.

VAI SULLA PAGINA FACEBOOK

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top