Pd. Fassina critica Renzi: "Subalterno al neoliberismo"Tribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Pd. Fassina critica Renzi: “Subalterno al neoliberismo”

Pd. Fassina critica Renzi: “Subalterno al neoliberismo”

In un “sussulto di dignità” Stefano Fassina ha criticato la ricetta eccessivamente neoliberista di Matteo Renzi in vista della imminente competizione congressuale. 

Fassina ha preso posizione in modo chiaro in vista della competizione congressuale interna al Pd che vedrà protagonista proprio Matteo Renzi. Il viceministro all’Economia ha concesso un’intervista all’Unità nella quale ha replicato in modo chiaro a Renzi che lo aveva accusato di “non saper gestire nulla” e di “parlare troppo“. Fassina ha dichiarato senza peli sulla lingua che Renzi “continua a interpretare un riformismo subalterno al neoliberismo“. Non possiamo rassegnarci ad avere come orizzonte la buona amministrazione“, ha chiarito. “Per una forza progressista del XXI secolo rimane fondativa l’affermazione della dignita’ della persona che lavora. Possiamo avere un segretario che abbia il coraggio morale e politico di invocare, come il pontefice a Cagliari, la lotta per il lavoro? Oppure siamo condannati a ripiegare dietro chi stava ‘con Marchionne senza se e senza ma?“, ha chiesto. E allora noi, che siamo d’accordo con Fassina, vorremmo lanciargli una provocazione: come mai Fassina non decide di smarcarsi dal Pd e di lavorare per una forza politica che lotti per il lavoro? Non si riesce a rendere conto che ormai all’interno del Pd è avvenuta una mutazione genetica che ha reso il partito esattamente quello che ha delineato provocatoriamente? Non è troppo tardi, e soprattutto sarebbe anche intelligente per una volta non limitarsi a dire la propria e tornare in linea, ma con coraggio farsi portavoce di un cambiamento. 

 

Photo Credit: Lettera 43

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top