Pd. La banda dei 30 che non vogliono Vendola e ricattano la Sinistra | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 25 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Pd. La banda dei 30 che non vogliono Vendola e ricattano la Sinistra

Siamo alle comiche all’interno del Pd: In vista delle primarie del 6 ottobre ci sarebbe un gruppo di 30 persone che non vorrebbe che Vendola si presentasse alle primarie. Così il partito, in ostaggio dei “destri”, rischia di andare alla deriva.

Il Pd ha un problema che secondo noi è molto semplice: al suo interno ha persone che non c’entrano, nè vogliono centrare nulla, con la storia della sinistra italiana. E per sinistra non si intendono le tesi bolsceviche bensì un semplice partito socialdemocratico. No, alla banda dei trenta anche la socialdemocrazia non va bene, e infatti viene da credere come mai militino invece in un partito che, almeno in teoria, dovrebbe essere proprio il riferimento elettorale della sinistra moderata; moderata, ma pur sempre sinistra. E invece in vista delle primarie del 6 ottobre il Pd mostra tutti i propri limiti, e le primarie rischiano seriamente di diventare in una guerra di tutti contro tutti potenzialmente esplosiva per la tenuta del partito. E infatti non a caso si cerca di tornare alla regola che aveva accompagnato la vittoria alle primarie di Romano Prodi, quella delle 20.000 firme per ogni candidato a correre da presidente del Consiglio.Nel regolamento delle primarie di coalizione in teoria è già indicato che chi vuole candidarsi deve essere sostenuto dal 30% dei componenti dell’assemblea di riferimento della competizione elettorale. Ma la fronda interna dei “destri”, quella capeggiata da Beppe Fioroni, tanto per intenderci, ha lanciato il suo assalto con la lettera dei trenta democratici che hanno detto di non volere Vendola, troppo di sinistra per il povero Pd. Molto meglio scaricare Vendola e allearsi con l’Udc secondo la banda Fioroni, molto meglio per loro, ma per gli elettori del Pd? Di questo e molto altro dovranno discutere nei prossimi giorni che saranno anche vitali per trovare una quadra sulla richiesta di istituire un albo degli elettori che impedirebbe agli infiltrati degli altri partiti di andare a votare e influenzare la scelta della parte politica avversa. Renzi chiaramente, l’altro infiltrato, non vorrebbe mettere questa limitazione perchè lui sui voti degli elettori di destra ci conta per davvero.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top