Pd. Renzi-Fassina, vicina la resa dei conti | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 30 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Pd. Renzi-Fassina, vicina la resa dei conti

In una fase politica drammatica e delicata per il Paese all’interno del Pd si apre un’altro fronte, quello dello scontro dell’area Renzi con l’area della cosiddetta “sinistra” del partito.

fassina-bersani-bindi-letta

Mentre Pier Luigi Bersani sta cercando in tutti modi di formare un governo, intanto all’interno del Pd ha luogo uno scontro tra i renziani, favorevoli all’apertura con il Pdl, e quelli che invece non sono disposti a tale grande passo. Nella giornata di ieri proprio Bersani e Renzi si sarebbero sentiti telefonicamente per capire il da farsi, ma la confusione è ancora grande sotto al cielo. Proprio ieri però Graziano Delrio, vicino da sempre a Matteo Renzi, ha rilasciato un’intervista nella quale ha, de facto, aperto a un governo di “scopo” invitando in sostanza Pd e Pdl a non fare capricci. Inutile dire che le parole di Delrio hanno fatto venire il mal di pancia a quei pochi all’interno del Pd che ancora si ritengono di sinistra. “E’ grave che, in ore decisive per la costruzione di un Governo adeguato alle sfide di fronte all’Italia, una parte del Pd intervenga per indebolire il tentativo del Presidente incaricato Bersani prospettando una possibile maggioranza con il PdL per un Governo del Presidente“, ha aperto il fuoco Stefano Fassina su Facebook. Ma Fassina, esponente della “sinistra” del partito, non è il solo ad aver attaccato i renziani, anche Enrico Rossi si è schierato apertamente contro il Pdl: “La strana maggioranza con il Pdl l’abbiamo pagata cara. Rifarla, significherebbe condannare il Pd alla propria fine“, ha chiarito il presidente della regione Toscana. Inutile dire che le parole di Fassina e Rossi non sono piaciute ai renziani che, per bocca di Simona Bonafè, hanno risposto piccati: “Non so a chi si riferisca Fassina“. Ma anche i membri del Pd vicini a Franceschini hanno voluto attaccare i giovani turchi per bocca di Antonello Giacomelli: “Immagino che la sua sia una autocritica dei giovani turchi“. Insomma le fazioni all’interno del Pd rischiano di arrivare ben presto alla resa dei conti.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top