Pdl. L'Italia degli irresponsabili | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Pdl. L’Italia degli irresponsabili

Prima Berlusconi ha annunciato di voler tornare in politica, poi il Pdl ha deciso la linea dura in Parlamento, scegliendo di non partecipare al voto di fiducia in sul decreto Sviluppo in Senato, pur garantendo il numero legale. Il dl Sviluppo è passato comunque, ma la sensazione è che il Pdl voglia trasformare l’Italia nella cassa di risonanza dei mal di pancia della destra. 

pdl-2

Nella storia inventata a suo tempo da Silvio Berlusconi e dal suo entourage, lui era sceso in campo assieme a tutti i “moderati” per salvare l’Italia dai comunisti e dagli estremisti. Ora, si accorgono anche i bambini che Vendola, Diliberto, De Magistris, Ferrero e gli altri esponenti della cosiddetta estrema sinistra, utilizzano temi e vocaboli che, confrontati con quelli utilizzati dai colonnelli del Pdl, sembrano e sono moderati. Sin qui nulla di nuovo, rientra nel tradizionale gioco delle parti. Del resto sapevamo già anche che Berlusconi anteponesse i suoi problemi a quelli del Paese, lo ha fatto per vent’anni, e continuerà a farlo. Coerentemente con questa impostazione il Pdl, alle prese con una situazione interna di disfacimento e di guerra per bande, ha deciso di ricattare il Paese, portando i propri problemi all’interno della vita politica del Paese. che l’Italia sia allo sbando a Silvio Berlusconi e ai suoi colonnelli non interessa minimamente, quello che conta è destabilizzare, indebolire, brigare per avvantaggiarsi dal punto di vista elettorale. Insomma l’Italia peggiore, quella dei furbetti, dell’apparire, del fascismo mai pentito, dei giochi truffaldini, l’Italia che antepone gli affari di bottega sempre e comunque a quelli generali. Così il governo tecnico scricchiola sotto i colpi del Pdl, che non si cura del futuro del Paese. Non importa quali e quante porcate abbiano fatto, questo centrodestra non conosce vergogna e continua e continuerà a riproporsi al giudizio degli elettori, sperando di riuscire ancora una volta a trovare dei posti in Parlamento. Per questo non  bisogna sottovalutare il rinnovato impegno di Berlusconi, abile, quando serve, a raccogliere voti contro qualcuno, in questo caso contro Monti. Napolitano d’altro canto ha voluto rassicurare tutti sulla tenuta delle istituzioni, se ci crede lui….

Cienfuegos

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top