“Per non dimenticare”. Eventi a Roma in occasione della Giornata della MemoriaTribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

“Per non dimenticare”. Eventi a Roma in occasione della Giornata della Memoria

Ecco le iniziative organizzate dal Comune di Roma per non dimenticare il genocidio nazista e ricordare le vittime e i sopravvissuti. L’occasione per ricordare attraverso musica, cinema, dibattiti e molto altro.

Dalla seconda metà di gennaio e per tutto il mese di febbraio, il comune di Roma ha organizzato un gran numero di eventi negli spazi della cultura capitolini.

Sala Santa Rita, Casa della Memoria e della Storia, Museo di Roma in Trastevere, Biblioteche di Roma, Teatro di Corte di Villa Torlonia, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Nuovo Cinema Aquila, l’Auditorium “Parco della Musica”, casa del Cinema, Casa delle Letterature e il Museo storico di Via Tasso. Questi i luoghi in cui si svolgeranno gli eventi.

Una serie di appuntamenti per ogni tipo di pubblico, con particolare attenzione ai giovani e agli studenti.

Musica e Danza. Nell’ambito della mostra “Passaggi nella città prigioniera” presso la Sala Santa Rita (Via Montanara, ad. Piazza Campitelli), il 25 gennaio alle ore 18.30, vi sarà una serata in musica con la voce di Evelina Meghnagi, cantante e attrice sefardita, di origine spagnola, cresciuta in Italia. Una serata per ricordare gli artisti che furono deportati e morirono nel campo ceco di Terezìn, una serata per ricordare quanto fu terribile e quanto ancora più terrificante potrebbe essere dimenticare che vi è stato un tempo in cui si realizzò l’idea di sterminio di una generazione di artisti.

Cinema. Per coloro che invece preferiranno ricordare con le pellicole si consigliano le proiezioni del 26 gennaio presso il teatro Villa Torlonia: due documentari, “Terramatta” e “Ebrei a Roma” che grazie all’archivio Luce e alle testimonianze della Comunità ebraica ci raccontano la storia italiani durante le due Guerre, con un focus sulla cultura ebraica nella Roma di quegli anni e dei nostri giorni. Si consigliano anche le presentazioni di film che nei giorni 27-28 gennaio e il 1 febbraio saranno proiettate alla Casa del Cinema e al Nuovo Cinema Aquila (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Dialoghi. Da non perdere, il 27 gennaio (h. 10.00-13.00), la mattinata dedicata agli studenti e alle studentesse per ricordareGiovanni Melodia, politico deportato e sopravvissuto al Lager di Dachau. Autore di “Non dimenticare Dachau”, “Sotto il segno della svastica” e “Già l’orizzonte si accende”, Melodia è ricordato  come un socialista rivoluzionario, pacifista e obiettore di coscienza condannato per attività anti-fascista e deportato durante il periodo Badoglio. Nel corso della giornata verranno letti frammenti di alcuni libri di Melodia e vi saranno proiezioni di materiale audiovisivo.

Questi sono solo alcuni degli eventi e gli appuntamenti per commemorare e ricordare. Per maggiori approfondimenti consulta il calendario completo cliccando qui.

Voi che vivete sicuri / nelle vostre tiepide case ,/ voi che trovate tornando a sera / il cibo caldo e visi amici: / considerate se questo è un uomo / che lavora nel fango / che non conosce pace / che lotta per mezzo pane / che muore per un sì o per un no. / Considerate se questa è una donna, / senza capelli e senza nome / senza più forza di ricordare / vuoti gli occhi e freddo il grembo / come una rana d’inverno. / Meditate che questo è stato: / vi comando queste parole. / Scolpitele nel vostro cuore / stando in casa andando per via, / coricandovi alzandovi; / ripetetele ai vostri figli. / O vi si sfaccia la casa, / la malattia vi impedisca, / i vostri nati torcano il viso da voi. (Primo Levi, Se questo è un uomo)

 Veronica Pavoni

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top