Pochi ricchi possiedono la ricchezza di 3,5 miliardi di personeTribuno del Popolo
martedì , 23 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Pochi ricchi possiedono la ricchezza di 3,5 miliardi di persone

Quanti hanno fede nella giustizia del capitalismo dovrebbero leggere questi dati pubblicati da un’inchiesta di Oxfam: Gli 85 più ricchi al mondo possiedono le stesse ricchezze di 3,5 miliardi di persone. 

E meno male che il capitalismo è il miglior modo possibile per organizzare la vita umana. Secondo una recente inchiesta pubblicata da Oxfam, negli ultimi anni il gap tra ricchissimi e poverissimi è letteralmente esploso.Gli 85 più ricchi al mondo infatti avrebbero le stesse ricchezze di circa 3,5 miliardi di persone, un dato clamoroso che la dice lunga sulla totale assenza di giustizia sociale in questo sistema politico ed economico. Il rapporto è stato diffuso nella giornata di lunedì con il nome “Working for the Few” da Oxfam, organizzazione che cerca soluzioni contro la povertà e le ingiustizie. Il documento è stato focalizzato sull’immane incremento di ricchezze da parte di pochi ricchissimi che però pongono una minaccia al progresso umano globale. Un totale di 21o persone sono diventate miliardarie nell’ultimo anno, unendosi ai 1426 miliardari già esistenti. Insomma negli ultimi anni al posto di collaborare, gli uomini si stanno sempre più differenziando sulla base delle ricchezze, con l’inevitabile risultato dell’aumentare delle tensioni sociali e del riemergere di una vera e propria lotta di classe. Sempre secondo Oxfam, l’1% dei più ricchi avrebbe ben 110 miliardi di dollari, circa 65 volte la ricchezza della metà più povera del globo. Circa la metà della popolazione mondiale, ovvero 3 miliardi e mezzo di persone, possiede meno di quello che possiede una piccola elite di miliardari che potrebbe stare tranquillamente all’interno di due autobus. Il numero dei ricchi sta inoltre aumentando, basti pensare che in India il numero dei supermiliardari è aumentato esponenzialmente da 6 a 61 negli ultimi dieci anni. Oxfam sta provando a capire in che modo operare pressioni contro i governi per ottenere maggiori redistribuzioni. Come se non bastasse l’organizzazione ha anche segnalato come esistano legge che favoriscono i ricchi, che disporrebbero di diversi escamotage legali per riuscire a conservare i propri privilegi. Dagli anni Settanta a oggi le tasse per i più ricchi sono letteralmente cadute in 29 dei 30 paesi per i quali sono disponibili le statistiche. Impossibile non vedere un collegamento tra l’abbassarsi delle tasse per i più ricchi e l’aumento del gap tra ricchi e  poveri nel mondo. In ben sei paesi : Usa, Gran Bretagna, India, Sud Africa, Spagna e Brasile, le tasse e le leggi si sono piegate completamente a favore dei più ricchi, secondo Oxfam. Insomma essere ricchi non solo rappresenta un privilegio materiale, ma anche politico e nei confronti della legge. Anche questo è il capitalismo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top