Podemos. Da Movimento a PartitoTribuno del Popolo
sabato , 22 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Podemos. Da Movimento a Partito

Accolta la proposta del leader Pablo Iglesias di far diventare Podemos un vero e proprio partito politico.

Fonte: oltremedianews


‘Podemos’, il movimento nato tra le file degli ‘indignados’ spagnoli, diventa un partito: la proposta avanzata in questa direzione dal leader, Pablo Iglesias, ha ricevuto oltre l’80% delle adesioni nella votazione terminata ieri notte, alla quale hanno partecipato 112.070 persone degli oltre 250.000 iscritti con diritto di voto.

I documenti approvati – con le linee organizzative, politiche ed etiche del futuro partito – prevedono l’elezione di un segretario generale unico, incarico al quale concorrerà lo stesso Iglesias, e la partecipazione alle elezioni municipali dimaggio di Podemos non con la propria sigla, ma attraverso candidature comunali di unità popolare.
Il movimento aveva peraltro già esordito sulla scena politica alle ultime elezioni europee, prima di costituirsi come partito vero e proprio, conquistando 5 seggi e 1,2 milioni di voti.

Una novità nel panorama partitico, a quanto pare, ben accettata: avrebbe addiritttura sorpassato i socialisti, attestandosi al secondo posto fra le preferenze degli elettori spagnoli. Secondo un sondaggio dell’Istituto Sigma Dos per la televisione Telecinco, Podemos, guidato dal professore universitario Pablo Iglesias, avrebbe raggiunto il 24,1% dei consensi, davanti al partito socialista con il 23,7%. Il consenso nei confronti del partito popolare, alla guida del governo oggi in Spagna, resta alto, al 28,3%. Alle elezioni europee di maggio Podemos era il quarto partito spagnolo, con l’8% dei voti e 5 seggi nelparlamento europeo. Il sondaggio Sigma Dos ha interrogato 800 persone tra il 16 e il 20 ottobre. (fonte afp)

Podemos è stato fondato il 17 gennaio 2014 da alcuni attivisti di sinistra legati al Movimiento 15-M (noto anche come il movimento degli indignados). Si è presentato quindi per la prima volta alle elezioni europee del 2014, ottenendo a sorpresa l’8% dei voti (quarto partito spagnolo) ed eleggendo cinque eurodeputati.

Podemos, nato dalle proteste degli indignados, si propone come un partito contro la “casta”, i privilegi della classe politica, e la corruzione.

Tra le sue proposte ci sono il controllo pubblico delle banche, l’introduzione di una Tobin tax sulle transazioni finanziarie, l’inasprimento delle pene per i reati fiscali, un tetto massimo alle rate dei mutui, un referendum obbligatorio su tutti i temi importanti, e l’introduzione del reddito di cittadinanza.

 Nicola Gesualdo

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top