Portogallo. Alle amministrative avanzano l'astensione e i comunistiTribuno del Popolo
venerdì , 22 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Portogallo. Alle amministrative avanzano l’astensione e i comunisti

Le elezioni amministrative in Portogallo hanno visto il crollo del centrodestra e del centrosinistra mentre avanzano astensionismo e comunisti (12%).

Photo Credit

Ci sono alcune sorprese nelle elezioni amministrative conclusesi ieri in Portogallo. Innanzitutto in netto aumento l’astensionismo, ormai diventato un vero e proprio dramma nazionale dal momento che i portoghesi che non si sono recati alle urne o hanno consegnate schede bianche e nulla ha sfiorato il 50%. L’unica lista che ha aumentato in modo significativo i propri consensi è la Coalizione Democratica Unitaria (CDU), una coalizione di comunisti del Pcp, Verdi e indipendenti di sinistra, che ha visto passare i propri consensi dal 10,7% fino al 12%. Delusione invece per il Bloco de Esquerda, una coalizione di sinistra alternativa e movimentista, crollata dal 4,2% al 3,1%. Male anche il partito di centrodestra al governo che ha preso il 32% perdendo ben il 10% dei consensi, ma non ridono nemmeno i socialisti che hanno perso quasi il 2% dei consensi assestandosi al 35%. I socialisti hanno invocato come di consueto il voto utile contro la destra, ma in Portogallo come altrove le differenze tra centrodestra e centrosinistra si sono ormai azzerate su una totale subalternità alla linea imposta dall’Ue. 

Leggi qui la reazione della Cdu al successo elettorale.

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top