Portogallo. Disoccupazione ai massimi storici: è recessione | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 24 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Portogallo. Disoccupazione ai massimi storici: è recessione

Il tasso di disoccupazione in Portogallo ha raggiunto livelli altissimi, confermando la recessione del paese lusitano, la peggiore dagli anni Settanta a oggi. 

portugao

Difficile non vedere un nesso dietro al fatto che sono proprio i paesi mediterranei a subire frontalmente gli effetti più devastanti della crisi. Della Grecia si è parlato in lungo e in largo, e anche di quanto sta accadendo in Italia e in Spagna. Si parla meno del Portogallo, sarà per la sua vocazione atlantica o per la sua posizione geografica periferica. Lisbona però soffre come e più degli altri la crisi economica, al punto che il tasso di disoccupazione in Portogallo  ha toccato nel quarto trimestre del 2012 un nuovo massimo storico, del 16,9%, confermando così la peggiore recessione dagli anni settanta. Nel trimestre precedente ammontava al 15,8%. I dati, diffusi ieri dall’Istituto nazionale di statistica, rivelano inoltre che la disoccupazione tra i giovani è del 40%, un punto percentuale in più rispetto ai tre mesi precedenti.  Come se non bastasse questa tendenza tenderà a continuare anche nel 2013, con effetti devastanti per la società lusitana. già duramente colpita. Nel 2012 l’economia portoghese aveva già fatto registrare una contrazione del 3%, mentre per il 2013 si prevede una contrazione dell’1%. Per tutto il 2012 il tasso di disoccupazione è salito a una media annua del 15,7% contro il 12,7% registrato nel 2011, un livello risultato in linea con il 15,5 proiettato dall’Unione Europea () e dal Fondo Monetario Internazionale ().

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top