Priebke e l' "anima nera" dell'ItaliaTribuno del Popolo
sabato , 21 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Priebke e l’ “anima nera” dell’Italia

Roberto Bussinelli, uomo di Flavio Tosi, ha pubblicato sul suo profilo Facebook poco dopo la morte dell’ex capitano delle SS Erik Priebke un messaggio di solidarietà: “Capitano ora sei nei Campi Elisi”.

Ora basta. Viviamo in un Paese dove le istituzioni sono durissime nei confronti di determinati reati di opinione e non, mentre sono lassiste quando non indulgenti in altre occasioni. E’ il caso del neonazismo, con le istituzioni che per troppo tempo non hanno fatto assolutamente niente per arginare l’intolleranza, il razzismo e il neofascismo presenti in Italia. Roberto Bussinelli, avvocato uomo di Flavio Tosi, ha pubblicato poche ore dopo la morte dell’ex capitano delle SS Erik Priebke, condannato all’ergastolo per aver partecipato all’uccisione di 335 persone alle Fosse Ardeatine, un messaggio di solidarietà subito apprezzato da 144 nostalgici che hanno commentato in modo vergognoso. Bussinelli vive a Verona, è un avvocato, e come riporta “Il Fatto Quotidiano” è il leader di una delle formazioni di estrema destra. Recentemente Tosi, sindaco di Verona, lo ha nominato nell’organismo di vigilanza Agsm Distribuzione che si occupa a livello comunale di energia elettrica e gas. Bussinelli le sue simpatie fa ben poco per nasconderle, è presentato come un nostalgico del Movimento Sociale e della Destra Nazionale e sul suo profilo facebook mostra senza problemi una Fiamma Tricolore. Il Fatto Quotidiano lo presenta come uno dei leader dell’estrema destra veronese, ex consigliere dell’Msi dal 1985 al 1990, che si è candidato alle provinciali con Alessandra Mussolini per poi candidarsi alle comunali con Forza Nuova e approdare in “La Destra” di Storace. Ora Bussinelli è finito ad appoggiare l’elezione dell’attuale capogruppo della lista Tosi, Massimo Piubello. E dopo la morte di Priebke, uomo che nemmeno in punto di morte si è pentito dei suoi crimini vergognosi, Bussinelli ha pensato bene di pubblicare il seguente messaggio: “Capitano ora sei per sempre con i tuoi guerrieri nei Campi Elisi. Nobis mio Capitano”.Una vergogna, un insulto agli italiani ammazzati dal nazifascismo e al dolore provocato dalle SS, un insulto che viene enfatizzato anche dai commenti comparsi sotto la frase di Bussinelli che scegliamo di non riportare per decenza. La domanda a questo punto è solo una: come mai le istituzioni non fanno nulla? Perchè si tollera che i neonazisti tornino alla luce del sole? Sono le risposte a queste domande che ci fanno paura..

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top