Prove di sinistra alla Casa del Popolo di AstiTribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Prove di sinistra alla Casa del Popolo di Asti

Nella giornata di martedì circa un centinaio di persone si sono ritrovate presso la Casa del Popolo di Asti per partecipare all’assemblea “Lavori in corso a sinistra”. Presenti in sala militanti e simpatizzanti di Rifondazione, Comunisti Italiani, Cgil, Fiom, Movimento Partito del Lavoro, Sel, ma anche Rosso Ideale e Sinistra XXI.

Tanti pezzi di sinistra si sono ritrovati ad Asti per la seconda puntata dell’Assemblea “Lavori in corso a sinistra”, un momento di incontro e confronto fortemente voluto e cercato in vista delle Europee, quando la sinistra cercherà di agglomerarsi dietro alla candidatura di Alexis Tsipiras, il leader di Syriza. Erano più di un centinaio i militanti dei vari movimenti e partiti che si sono ritrovati nella Casa del Popolo di Asti, molti di loro avevano meno di trent’anni, e il risultato è stata una sala gremita, colorata e appassionata. La serata è stata presentata da Nicolò Ollino, segretario provinciale astigiano di Rifondazione Comunista, ma al dibattito hanno preso parte un pò tutte le realtà, dai Comunisti Italiani fino a Sinistra e Libertà, citando solo i partiti principali. Presenti anche Rosso Ideale, Sinistra XXI, militanti del Partito del Lavoro, della Cgil e della Fiom.

Il senso di questa iniziativa è quello di dare una dimensione territoriale all’incontro nazionale svoltosi il 18 gennaio a Roma per tentare di raggruppare la sinistra alternativa e le forze comuniste. Credo infatti che nell’attuale contesto italiano ci sia un’assoluta necessità di un confronto tra movimenti, partiti ed associazioni che condividono lo stesso disegno di società mentre, sovente, la sinistra è stata assente oppure dilaniata da divisioni e tensioni. Cerchiamo, invece, di costruire una sinistra incisiva sul modello di ciò che è avvenuto in altri Paesi come Grecia, Francia, Germania e Spagna dove, dopo enormi difficoltà, la sinistra ora vola nei sondaggi“, ha detto Ollino, segretario provinciale di Asti del Prc. Importante anche l’intervento di Armando Petrini, segretario regionale Rifondazione Comunista, che ha voluto sottolineare l’importanza di aggregare le forze politiche a sinistra del Partito Democratico senza lasciare al Movimento Cinque Stelle un ruolo di alternativa.  Molto applauditi anche l’intervento di Stefano Barbieri, segretario regionale del Pdci, che ha aperto con forza alla lista allargata per Tsipiras auspicandosi che possa avere un riflesso anche per le Regionali; e quello di Monica Cerutti, consigliera regionale di Sel, che ha ribadito il concetto della necessità di avere più sinistra per difendere temi come giustizia e equità. Insomma se non rose, fioriranno.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top