Pubblica biblioteca a GarbatellaTribuno del Popolo
domenica , 26 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Pubblica biblioteca a Garbatella

I militanti de La Strada hanno occupato un immobile abbandonato ormai da anni  alla Garbatella per trasformarlo in uno spazio per il quartiere, una biblioteca.

Fonte: Oltremedianews

La notte del 23 dicembre un incendio ha semidistrutto il Centro sociale La Strada, nato nel lontano 1994 nello storico quartiere romano della Garbatella.

Questa mattina i militanti del centro sociale hanno riaperto le porte dello storico palazzo di via Edgardo Ferrati 3, di fronte al teatro Palladium a Garbatella. “Vogliamo restituirlo al quartiere e trasformarlo in un luogo pubblico e gratuito che ospiterà una biblioteca, un’emeroteca, una videoteca e una sala studio.”
Già è stato scelto il nome della biblioteca, Moby Dick.
In zona l’ edificio è conosciuto come Proietti Mobili. In realtà si tratta degli antichi bagni pubblici costruiti da Innocenzo Sabatini ad inizio secolo. Per molti anni lo stabile ha ospitato un salone espositivo di mobili e, oggi, versa in stato di abbandono. Sul suo futuro grava l’ambiguità che da sempre ha caratterizzato la gestione del patrimonio pubblico da parte dell’ATER; un’ambiguità che è spesso, sostengono i ragazzi e le ragazze, sfociata in operazioni speculative.”Oggi abbiamo aperto una porta perché si potesse aprire per tutti. Non vogliamo però promesse, ma atti concreti. Lo scorso novembre il Consiglio del Municipio Roma VIII ha infatti votato all’unanimità un atto per fermare ogni tentativo di speculazione sull’ immobile e destinarlo a un utilizzo pubblico proprio per attività culturali. Alle parole però non sono seguiti i fatti e la mozione municipale è rimasta lettera morta. Di fronte all’immobilismo delle Istituzioni vogliamo essere noi i custodi popolari di questo percorso di rigenerazione urbana. Ce ne andremo solo quando il Commissario dell’ATER, ente proprietario del bene, il Comune di Roma e la Regione Lazio si impegneranno formalmente ad avviare l’iter amministrativo per realizzare proprio qui una biblioteca comunale e un centro culturale a disposizione dei cittadini del municipio”.

Il primo appuntamento con il quartiere è stato fissato alle 12,30.

N.G.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top