Pulizia PC: ecco alcuni consigli per rimuovere sporco e polvere

77 polvere pc

La pulizia del PC è uno di quegli aspetti troppo spesso trascurati; non ci riferiamo alle operazioni di deframmentazione, scansione tramite antivirus o cancellazione di file inutili, ma della pulizia esterna del computer dallo sporco e dalla polvere. Nonostante sia uno strumento ormai indispensabile sia per scopi professionali che privati, si ignora l’importanza della pulizia PC perché non dà da subito segnali di inefficienza. Con il trascorrere del tempo però lo sporco e la polvere si accumulano generando diversi problemi, innanzitutto igienici, ma anche rischiosi per il mantenimento del funzionamento del pc stesso.

Pulire la scocca

Per pulire la scocca del pc è sufficiente un panno umido o uno straccio di quelli che si utilizzano per la pulizia di casa. Discorso leggermente diverso per lo schermo, per il quale sono da evitare spray e prodotti particolari. Il consiglio è quello di intervenire con un panno in microfibra possibilmente imbevuto leggermente di acqua calda. Per quel che riguarda la tastiera si possono usare le particolari gomme che catturano la polvere e il grasso più ostinato. In aggiunta si può passare un cotton fioc imbevuto d’acqua (ovviamente tali operazioni vanno svolte con il pc spento) o anche uno di quei piccoli aspirapolveri da pc alimentati con presa USB.

Per le tastiere esterne per i pc fissi ci si può dedicare ad una pulizia più approfondita smontando ogni singolo tasto e andando ad intervenire anche nella parte sottostante nella quale si accumulano sempre polvere, briciole e sporcizia varia.

Pulire le parti interne

Occhio non vede cuore non duole dice un antico detto popolare, ma se non duole non vedendo duole quando scopre che il pc non funziona più. Per questo motivo nell’ottica della pulizia PC si rende necessario pulire con frequenza le parti interne. Soprattutto la ventola è un componente che attira polvere e sporcizia che si può annidare sulle sue parti, rallentarne o impedirne il funzionamento danneggiando di conseguenza il computer.

Per la pulizia, sia che si tratti di un pc fisso che id un notebook, si consiglia sempre la massima cautela per evitare di danneggiare le parti più delicate. Dopo aver svitato le viti e aperto il case si può operare con un pennello con le setole morbide o, in aggiunta per le parti più nascoste, utilizzando un cotton fioc. L’importante è di agire sempre con molta delicatezza.

Ditte di pulizia

La pulizia PC rientra in quella più generale della propria postazione di lavoro; avere un ambiente pulito nel quale utilizzare il pc riduce notevolmente anche il rischio che il pc stesso si sporchi. Ma se decidete di non affrontare la pulizia del vostro ufficio da soli, e se risiedete nella zona di Forlì il consiglio è quello di contattare l’impresa di pulizie Ecoservice. Rivolgersi ad una ditta di pulizie specializzata permette di avere la sicurezza di un lavoro eseguito in maniera approfondita e attento non solamente alla rimozione della polvere e della sporcizia, ma anche all’utilizzo di prodotti sani e igienizzanti, per respirare un’aria pulita e avere tutti gli spazi, i mobili e gli accessori completamente puliti.

Articoli correlati