Putin: "Il crollo dell'Urss si sarebbe potuto evitare" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 23 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Putin: “Il crollo dell’Urss si sarebbe potuto evitare”

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato nelle scorse ore che sarebbe stato possibile evitare il crollo dell’Unione Sovietica e che il suo crollo non è stata una decisione inevitabile. 

Il crollo dell’Unione Sovietica si poteva evitare. C’è chi lo ha sempre pensato, ma se a dirlo è niente di meno che il presidente russo Vladimir Putin in occasione di un incontro ufficiale al Cremlino con i leader dei partiti della nuova Duma, ecco che la notizia diventa ancor più interessante. “Sapete come la penso sul crollo dell’Unione Sovietica. Non era assolutamente necessario. Si potevano condurre delle riforme, comprese quelle di natura democratica, ma senza il suo crollo“, ha detto Putin, citato dall’agenzia Interfax. Niente che non sapessimo per la verità dato che la teoria dell’inevitabilità del crollo del blocco socialista è uno dei capisaldi del capitalismo trionfante che ha voluto spezzare ogni nostalgia enfatizzando la teoria dell’implosione inevitabile. Al contrario tale implosione fu determinata da una sommatoria di scelte sbagliate, non certo in buonafede, che hanno avuto come esito il crollo. Putin ha però anche accusato il Pcus di aver governato promuovendo  ”idee di nazionalismo ed altre ideologie distruttive che sono devastanti per qualsiasi Stato“. Del resto nel 2004 lo stesso Putin aveva definito il crollo dell’Unione Sovietica “una tragedia dalle tremende dimensioni”, e a dispetto dei suoi detrattori si è trattata di una mera constatazione dal momento che la dissoluzione oggettiva dell’Urss ha portato instabilità in tutto il mondo a un livello che era sconosciuto da tempo.

Fonte: Ansa

Tribuno del Popolo

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top