Radicali-Storace: l'accordo della vergogna | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Radicali-Storace: l’accordo della vergogna

Marco Pannella, storico leader dei Radicali, fatto sapere di accettare l’invito di Storace, leader di “La Destra” e di voler accogliere così la proposta tecnica di accordo per le regionali. Ma nel partito dei Radicali è bufera.

pannellee

Marco Pannella è lo storico leader dei Radicali, un personaggio controverso, sicuramente rispettato un pò da tutto lo spettro politico per via delle sue battaglie nel campo dei diritti civili. Quando recentemente Marco Pannella ha portato avanti la sua lotta per ottenere maggiore dignità per i detenuti, quasi tutti i media hanno regalato generosamente al vecchio leader le prime pagine di giornali e notiziari, dando ampio risalto al suo sciopero della fame per ottenere carceri più dignitose. Una lotta sacrosanta, quella portata avanti di Pannella, una lotta che però è stata completamente svuotata di ogni senso e significato dopo l’apparentamento tentato e probabilmente raggiunto con la lista “La Destra” di Storace. No, non è uno scherzo, noi almeno lo abbiamo pensato dopo aver letto la notizia sulla stampa, ma non lo è. Lo ha confermato lo stesso Storace, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio: “Le alleanze per le regionali si definiranno la prossima settimana, ma nel frattempo constato l’impazzimento della sinistra per la semplice ipotesi di un’eventuale intesa con i radicali”.”Credo che ci sia una volonta’ epuratrice  che non fa bene alla democrazia. Poi vedremo cosa succedera’ “, ha aggiunto subito dopo. Marco Panella e i Radicali dunque rischiano di presentarsi seriamente tra i Radicali e i Fratelli d’Italia, anche se nel partito dei radicali non tutti, per fortuna, sono d’accordo ad allearsi con l’estrema destra. Emma Bonino ad esempio, con un lampo di lucidità, ha fatto chiaramente capire di non essere dello stesso avviso. Incredibilmente però i Radicali preferiscono comunque discutere con il centrodestra, quello del Pdl e di Storace appunto, e attaccare il centrosinistra di Zingaretti e el Pd, come ha datto il consigliere Giuseppe Rossodivita: “Zingaretti e il Pd ci vogliono far sparire, con i media lottizzati faranno di tutto per cancellare anche solo il nostro ricordo“. In questo caso, verrebbe da dire guardandoli ammiccare all’estrema destra più retriva, forse sarebbe meglio. Bizzarro poi che Pannella non riesca a vedere nessuna contraddizione tra il suo anelare carceri più giuste e dignitose e appoggiare, al contrario, persone che si richiamano nemmeno troppo velatamente al fascismo, che come sappiamo non era proprio garanzia di dignità nelle carceri. Chiedere a chi, come Antonio Gramsci, in quelle carceri è morto.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top