Raggiunto storico accordo su nucleare Iran. Israele non ci staTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Raggiunto storico accordo su nucleare Iran. Israele non ci sta

Il mondo può sorridere dopo che è stato raggiunto uno storico accordo a Ginevra con l’Iran sul nucleare. Israele però non ci sta e promette di dare battaglia anche da solo.

E’ una grande giornata questa per il mondo dal momento che a Ginevra è stato raggiunto uno storico accordo che pone fine a una sorta di “guerra fredda” del Medio Oriente. A Ginevra è stato raggiunto un accordo dopo oltre trent’anni tra Washington e Teheran, quindi questa ricomposizione potrebbe essere l’inizio del tentativo di ricostruire una certa fiducia tra le parti, una fiducia che potrebbe portare a collaborazioni anche in altri contesti. La diplomazia ha quindi aperto una nuova strada verso la pace e lo stesso presidente americano Obama ha parlato nella notte dalla State Dining Room della Casa Bianca per far conoscere i termini dell’intesa raggiunta nella notte a Ginevra tra l’Iran e il gruppo 5+1 (Stati Uniti, Russia, Cina, Francia e Gran Bretagna più la Germania). Tutto a posto quindi? Assolutamente no, Israele ovviamente è andato su tutte le furie, e ha minacciato di voler provvedere alla propria difesa anche da solo, il che tradotto vorrebbe dire che Tel Aviv potrebbe anche decidere di colpire l’Iran in modo autonomo. In sostanza l’accordo raggiunto prevede che l’Iran smantellerà alcune componenti del suo programma e si è impegnato a sospendere alcuni livelli di arricchimento dell’uranio, a neutralizzare parte delle sue scorte, a non usare le centrifughe di nuova generazione, a non installare nuove centrifughe ed a limitare la produzione delle centrifughe esistenti. Inoltre Teheran fermerà i lavori al reattore al plutonio di Arak e garantirà l’accesso agli impianti nucleari, consentendo così alla comunità internazionale di verificare il mantenimento degli impegni. Insomma un’accordo completo, con Teheran che ha accettato di rispettare i limiti che sono stati imposti dalla comunità internazionale e in questo modo non potrà costruire un’arma nucleare. Del resto non è mai stata trovata alcuna prova che Teheran volesse realizzare un’arma atomica nonostante le accuse incrociate di Israele. A fronte delle concessioni ottenute dall’Iran, il gruppo 5+1 si è impegnato in cambio a garantire una riduzione delle sanzioni contro la Repubblica Islamica. ”Ci asterremo da imporre nuove sanzioni e consentiremo al governo iraniano di accedere ad una parte delle entrate finora bloccatema la struttura delle sanzioni rimane in vigore e continuerà ad essere applicata con fermezza, se l’Iran verrà meno agli impegni presi in questi sei mesi, torneremo ad aumentare la pressione“, ha detto Obama. Insomma tutto bene a parte la risolutezza di Israele nel voler continuare a proporre misure oltranziste nei confronti di Teheran.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top