Raid Israele in Palestina: tre palestinesi uccisiTribuno del Popolo
martedì , 17 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Raid Israele in Palestina: tre palestinesi uccisi

Raid Israele in Palestina: tre palestinesi uccisi

Il bilancio del raid israeliano nel campo profughi palestinese di Qalandiya è di tre palestinesi uccisi. Negoziati a rischio.

Tre palestinesi sono stati uccisi e oltre 20 feriti in scontri con la guardia di frontiera israeliana avvenuti questa mattina all’alba nei pressi del campo profughi di Qalandiya, tra Gerusalemme e Ramallah. Secondo diversi testimoni gli scontri sarebbero avvenuti tra un raid di unità speciali israeliane e i profughi del campo. Sembra che gli israeliani siano entrati nel campo profughi per arrestare un ricercato, un palestinese rilasciato nemmeno un mese fa, e non è chiaro se alla fine sia stato effettivamente arrestato dalle forze di occupazione. I tre ragazzi uccisi avevano 23, 24 e 27 anni, e sarebbero stati uccisi a colpi di arma da fuoco dalle guardie israeliane.  Il portavoce della polizia israeliana ha detto “di non avere informazioni a riguardo“, ma la rabbia in tutta la Palestina sta montando ogni ora di più. L’Autorità Palestinese ha chiesto la creazione di un comitato di inchiesta internazionale che indaghi sull’uccisione dei tre giovani palestinesi, così da fare pressioni su Israele e costringerlo a rispettare il diritto internazionale e i diritti umani del popolo palestinese. Israele agisce senza assumersene la responsabilitàDimostra ancora una volta di non essere interessato al processo di pace“, ha detto il portavoce dell’ANP, Ihab Bsaiso. Si tratta del secondo palestinese ucciso in pochi giorni dato che qualche giorno fa, a Jenin, i soldati israeliani avevano ucciso un altro giovane palestinese in scontri avvenuti durante una operazione di unita’ speciali all’interno del campo profughi della citta’.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top