Regalare azioni e titoli di borsa ai propri figli. La nuova moda esplode negli Stati UnitiTribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Regalare azioni e titoli di borsa ai propri figli. La nuova moda esplode negli Stati Uniti

Il mondo della finanza è in continua evoluzione per sopperire alla fase di empasse che stanno vivendo i mercati europei e internazionali, dopo una lunghissima e estenuante fase recessiva. Le idee geniali in materia di finanza sono quelle che ti permettono di svoltare nella propria vita e, spesso, queste trovate vengono direttamente dagli Stati Uniti. Tale regola è valida sempre, soprattutto quando di mezzo c’è l’economia del futuro.

Una delle nuove tendenze in termini di investimenti è quella di regalare azioni di Borsa e fondi indicizzati ai propri figli. Negli ultimi mesi stanno spopolando diversi siti settoriali, che associano alla cessione di titoli importanti azioni marketing per fidelizzare gli utenti. Magliette personalizzate con il logo della Disney o l’immagine di Shrek per chi regala azioni della stessa Disney o del colosso DreamWorks. E non finisce qui. Esistono anche portali che consigliano il titolo di Borsa giusto da regalare in ogni occasione: dal compleanno alla festa di laurea, passando per il Natale e il gettonatissimo Halloween.

L’idea dei fondatori di queste particolari siti nasce dal fatto che molte persone non hanno un conto online per acquistare azioni e hanno poca dimestichezza con strumenti come il trading online, il forex, le opzioni binarie e via dicendo. Molte famiglie pertanto si stanno affidando a questi portali, che hanno semplificato il modo di investire in borsa, evitando lunghe trafile burocratiche per l’acquisizione dei titoli. Si è deciso di puntare sui bambini per fargli capire fin da subito l’importanza degli investimenti, basandosi su studi di economia finanziaria che evidenziano come sia cresciuta l’attenzione tra i teenagers al valore dei soldi. Difatti, secondo l’indagine compiuta dal broker online TD Ameritrade, il 57% dei ragazzi con età compresa tra i 14 e i 24 anni, la famigerata Generazione Z, considera i soldi molto importanti. Questa fetta, in base alle previsioni degli analisti, è destinata ad allargarsi nei prossimi anni.

anni

La classifica dei titoli di Wall Street più regalati ai propri figli varia in funzione dell’età, come riporta un articolo interessante de ilSole24ore. Per i neonati ai primi cinque posti troviamo le azioni DreamWorks, Disney e Build-a-Bear Workshop, seguite da Cola-Cola, Hasbro e McDonald’s. Per il target che si riferisce ai bambini con età compresa tra i 7 e gli 11 anni, in vetta troviamo SeaWorld Park Entertainment (noto parco divertimento degli States), con Disney e DreamWorks sul podio. Ai piedi del podio spunta la sorpresa assoluta Berkshire Hathaway (la società del magnate Warren Buffett), seguita ancora da azioni del pianeta bambini come Hasbro, Coca-Cola, Nike, e poi Nintendo e Mattel, tallonate da McDonald’s, Activision (videogiochi) e Domino’s Pizza.

Dai 12 anni in su si entra nell’era digitale. Ai primi tre posti abbiamo tre colossi del digital brands come Facebook, Twitter  e Apple. Quarto posto ancora per Berkshire, seguito da dei must come Coca-Cola, Nike, Nintendo e McDonald’s.

Il modo di investire e la concezione globale del valore dei soldi sta mutando radicalmente. La crisi ha spinto le famiglie ad educare i propri figli alla gestione corretta e oculata del denaro, un cambiamento che per molte famiglie agiate ha avuto delle ripercussioni sullo stato d’animo e la psicologia di bambini che potevano avere tutto. La crisi ha cambiato quasi tutto, l’unica cosa che è rimasta inalterata è il feeling per i grandi marchi della globalizzazione.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top