Reggio Calabria. Immigrati ripuliscono la città come ringraziamentoTribuno del Popolo
sabato , 16 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Reggio Calabria. Immigrati ripuliscono la città come ringraziamento

Bellissimo gesto da Reggio Calabria dove gli immigrati ospitati nelle strutture comunali della città hanno deciso di ripulire la “piazzetta della pace” per ringraziare i cittadini e la città dell’ospitalità. Un bel messaggio per sconfiggere il razzismo e la xenofobia sempre più cavalcati anche dai nostri politici.

Un gesto splendido, un gesto che dovrebbe essere filmato e mandato su tutte le reti tv unificate per mandare un messaggio netto a tutti i razzisti che rimestano nel torbido per raggranellare facili voti. Giusto nelle scorse ore Beppe Grillo aveva detto che gli immigrati portano malattie come la tubercolosi, unendosi così al coro di accuse medievali che da sempre la Lega Nord lancia contro le “invasioni” di extracomunitari. Quanto successo a Reggio Calabria però è la risposta migliore da dare a queste persone. Stiamo parlando del gesto realizzato nei giorni scorsi da alcuni immigrati ospitati nelle strutture comunali di Reggio Calabria come lo Scatolone (accanto allo stadio Granillo), la palestra della scuola Boccioni etc. I residenti del Gebbione hanno quindi potuto vedere con i loro occhi gli immigrati all’opera mentre ripulivano con attenzione e in modo volontario la “piazzetta della Pace”, diventata negli ultimi anni uno degli emblemi dell’incuria e del degrado cittadini. Gli immigrati hanno quindi ripulito la piazza restituendo dignità e decoro al quartiere, e ricevendo i complimenti della cittadinanza. Si tratta di ragazzi semplici che vorrebbero far capire agli abitanti italiani come siano finiti qui per fuggire da un presente di morte e miseria e non per delinquere o vivere da parassiti. Purtroppo quasi quotidianamente continuano ad arrivare disperati in fuga dalle guerre e vittime di trafficanti umani senza scrupoli.Intanto a Reggio le associazioni di volontariato si sono mobilitate per l’accoglienza, e c’è da scommettersi che gli immigrati coglieranno anche altre occasioni per ripagare la cittadinanza dell’ospitalità ricevuta. Un bel gesto di solidarietà che mostra come sia possibile lavorare per l’amicizia e l’integrazione. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top