Repubblica Ceca. Il ritorno dei comunisti nel cuore dell'Europa | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Repubblica Ceca. Il ritorno dei comunisti nel cuore dell’Europa

Nelle elezioni del Senato in Repubblica Ceca il partito comunista del KSCM ha conseguito il 20,4% dei voti, vincendo in due regioni. 

Vi ricordate la Cecoslovacchia di Dubcek e della “Primavera di Praga”? A distanza di anni in Rep.Ceka i comunisti sono, in un modo o nell’altro, ancora di attualità. Oggi la Rep.Ceka fa parte a pieno diritto dell’Unione Europea e rappresenta un Paese industrializzato che negli ultimi anni ha visto innalzarsi il proprio tenore di vita. Nelle elezioni del Senato tenutesi nei giorni scorsi il partito comunista KSCM ha ottenuto un risultato straordinario ottenendo il 20,4% dei voti e vincendo in ben due regioni, aumentando così di oltre un quarto i propri voti. Anche i socialdemocratici hanno ottenuto un grande successo e la destra al governo ha subito una disfatta elettorale e politica senza discussioni. Un successo quello dei comunisti della Rep.Ceka che mostra come, ben lungi, da appartenere al passato, i partiti comunisti del XXI secolo abbiano in realtà tutte le potenzialità per tornare protagonisti nel palcoscenico politico europeo. La crisi,  ben guardare, dovrebbe favorire una visione della società improntata a una interpretazione marxista, e soprattutto a un ruolo predominante dello Stato nella gestione dell’economia. Il quartier generale “rosso”  del Partito Comunista di Boemia e Moravia si trova nella strada di Praga dedicata ai prigionieri politici, proprio vicino alla nuova stazione dei treni. La strada è stata così nominata nel 1946 in onore ai combattenti partigiani che vennero arrestati dai nazisti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. All’epoca anche la Gestapo scelse quella via per sistemare il proprio quartier generale. Secondo una serie di recenti sondaggi il partito comunista della Rep.Ceka, che non ha mai preso le distanza dai decenni di comunismo al potere, è il secondo partito del Paese, e soprattutto è ritornato al potere in coalizione coi socialdemocratici facendo sì che la Rep. Ceka sia il primo paese post-sovietico dove un partito comunista è tornato al governo democraticamente

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top