Roma. Attenzione al razzismoTribuno del Popolo
martedì , 17 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Roma. Attenzione al razzismo

Roma. Attenzione al razzismo

Oggi il Presidente del V Municipio ha rassicurato i cittadini: “Mi sento di tranquillizzare  i commercianti e i residenti poiché è intenzione dell’amministrazione riqualificare le zone non urbanizzate e occupate dai cantieri, creando servizi di verde attrezzato,centri sportivi e ricreativi, impedendo l’insorgere di eventuali insediamenti abusivi”. E’ il modo giusto di affrontare il problema?

Fonte: Oltremediaews

«Ritengo giusto sfatare le dicerie messe in giro per creare panico e malcontento tra i cittadini, su un eventuale nuovo campo rom», dichiara il presidente del Municipio Roma V, Giammarco Palmieri, quasi a volersi giustificare. «Così come già sottolineato dal sindaco Marino, occorre ridisegnare il piano di accoglienza e di distribuzione, in modo da alleggerire la concentrazione nelle periferie, soprattutto nel quadrante sud-est, ridistribuendo equamente i centri di accoglienza in tutte le zone della Capitale. Mi sento di tranquillizzare – ha aggiunto – i commercianti e i residenti poiché è intenzione dell’amministrazione riqualificare le zone non urbanizzate e occupate dai cantieri, creando servizi di verde attrezzato, centri sportivi e ricreativi, impedendo l’insorgere di eventuali insediamenti abusivi».

Oggi così ha parlato Palmieri sulla questione Rom, una questione sempre più sentita dai cittadini romani, soprattutto del versante Est. Bisogna stare molto attenti in questa fase a non cedere il fianco a chi è pronto a speculare, creando odio e razzismo nei confronti di altre comunità, insabbiando chi è colpevole della cattiva gestione dell’intera città.

«Considerato l’ormai cronico lassismo del Comune di Roma in materia di sicurezza nei campi rom – in particolare La Barbuta -, alcune settimane fa ho depositato un’interrogazione in Regione al fine di sapere quali azioni la giunta Zingaretti volesse mettere in campo per aiutare a dare definitiva soluzione a una questione sociale che interessa non solo la Capitale ma anche il suo hinterland». Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia Adriano Palozzi. «Un fenomeno sociale allarmante – spiega Palozzi – fatto di microcriminalità, roghi tossici, discariche a cielo aperto, condizioni igienico-sanitarie preoccupanti: realtà su cui il Campidoglio, che ha competenza amministrativa sulla gestione degli insediamenti attrezzati, si è chiuso da tempo in un assordante silenzio. Purtroppo le risposte arrivate dall’assessore regionale Visini non sono risultate convincenti. Se è vero, infatti, che la Regione ha attivato ad aprile la costituzione del tavolo per l’inclusione delle popolazioni Rom, sinti e camminanti, a sei mesi dalla sua presentazione questo sembra ancora al palo. È mai possibile che ci vogliano tempi biblici affinché gli enti interessati si iscrivano ai tavoli tematici? Quando saranno ufficialmente convocati al fine di avviare la programmazione degli interventi in materia?»  continua- <<L’approccio di trattazione del fenomeno, in modo meramente emergenziale, si è rivelato spesso fallimentare o comunque da considerare solo per un periodo di tempo limitato, al termine del quale le istituzioni dovrebbero predisporre una programmazione strutturata di interventì. Affermazione che cozza paurosamente con l’operato nullo di Roma Capitale sul fronte sicurezza dei campi nomadi – conclude Palozzi – Lassismo politico, quello di Marino e Cutini, che nuoce quotidianamente alla vivibilità di migliaia di famiglie romane, che chiedono solamente una vita serena e in piena sicurezza».

Paradossalmente ci sembrano più oculate le parole del Consigliere di FI che non quelle di Palmieri; una “sinistra” sempre meno sinistra e sempre meno vicina alle problematiche, incapace di analizzare, proprio coloro  che si dovrebbero basare sui principi della democraticità, dell’uguaglianza, ecc.

 Nicola Gesualdo

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top