Roma Jazz Festival: quest'anno la musica sposa le parole | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 11 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Roma Jazz Festival: quest’anno la musica sposa le parole

Il festival del Jazz nella capitale è arrivato alla 37esima edizione e questa volta la parola d’ordine é “speech”. Dal 20 ottobre al 2 novembre il jazz si affianca alla letteratura.

Fonte: Oltremedianews

L’espressivitá e l’emotivitá del jazz e dei migliori musicisti del genere che saranno presenti a Roma si mescola con la poesia e con il ritmo delle pagine lette ed interpretate da professionisti della parola e del teatro. Dunque il Festival riesce a mantenere la forza innovativa anche per questa edizione con l’intento di portare all’Auditorium Parco della Musica e al Lanificio159 una narrazione musicale improvvisata; e l’improvvisazione é un invito a nozze per il Jazz.

Questo genere che unisce culture e ritmi diversi ha ispirato generazioni di scrittori: dagli anni ’30 americani al periodo della Beat Generation; ma non si tratta di una letteratura di nicchia rimasta ai margini della societá, anche il premio nobel Toni Morrison si lascia trasportare dal genere con il suo libro “Jazz”.

Apre il Feastival un anteprima venerdí 18 ottobre alle 21.00 nella Sala Petrassi con Paolo Fresu e Martux_M e le microlezioni di Jazz.

Poi vi segnaliamo gli incontri piú interessanti: domenica 20 ottobre Joshua Redman affiancato da Paolo Rossi; martedí 22 ottobre Vijay Iyer Trio assieme a testi di Haruki Murakami; sabato 26 ottobre Roy Pace e la voce di Carlo Lucarelli; mercoledí 30 ottobre Erri De Luca e infine la chiusura del 2 novembre con Mingus Dynasty e le letture del doppiatore Francesco Pannofino.

Anche per chi non conosce il Jazz, il Festival é proprio l’occasione per rimanerne innamorati o almeno colpiti.

  Veronica Di Benedetto Montaccini

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top