Russia. Cresce la nostalgia dell'UrssTribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Russia. Cresce la nostalgia dell’Urss

Secondo un sondaggio della Levada Center effettuato il 45 regioni russe, circa il 57% degli intervistati rivorrebbe tornare ai tempi dell’Urss. 

La notizia non è nuova, già qualche mese fa avevamo parlato della crescente “nostalghia” in Russia e in tutta l’Europa dell’Est nei confronti del sistema politico sovietico. Alla faccia di coloro che hanno dipinto il mondo del socialismo reale come l’inferno in terra, sembra che circa il 57% dei russi rimpianga apertamente l’Unione Sovietica. A rendere nota questa scottante verità ci ha pensato un sondaggio indipendente effettuato dal Levada Center in oltre 45 regioni russe e con più di 1600 intervistati (Fonte RIA Novosti). Alla fine circa il 57% di loro avrebbe risposto senza indugi di rimpiangere i tempi dell’Urss, contro il 30% che ha detto di non avere alcun rimpianto. Il 13% invece si è trincerato dietro a un no comment. Chiaramente ad avere più nostalgia sono gli over 40, solo il 37% di chi ha risposto di rimpiangere l’Urss aveva tra i 25 e i 39 anni, mentre l’86% di chi ha ammesso di rimpiangere il comunismo lo ha effettivamente vissuto sulla sua pelle avendo più di 55 anni. Sorprendentemente solo il 29% dei russi ha detto di ritenere che il crollo dell’Urss fosse inevitabile, mentre il 53% avrebbe fatto di tutto pur di evitarlo. I nodi, a oltre vent’anni dal dissolvimento dell’Urss, sembrano venire al pettine, e con un Partito Comunista seconda forza del Paese e con un Putin che non sembra affatto guardare con conflittualità al passato comunista, ecco che la Russia sembra apprestarsi a spostarsi nuovamente a “sinistra”, con buonapace dei fanatici che per anni hanno dipinto in modo manicheo il mondo della Guerra Fredda come benessere (Occidente) vs povertà (Unione Sovietica). Evidentemente la globalizzazione non ha migliorato le condizioni dei russi e dell’Europa dell’Est, ancor più che quello della nostalghia è un fenomeno che sta esplodendo anche in Repubblica Ceka, in Romania e nella Germania Est.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top