Russia e Cina preparano storico accordo energeticoTribuno del Popolo
sabato , 22 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Russia e Cina preparano storico accordo energetico

Alla faccia dell’isolamento con cui il mondo minaccia la Russia, Mosca e Pechino potrebbero presto annunciare uno storico accordo economico e commerciale capace di rivoluzionare il futuro energetico del pianeta.

Obama e l’Occidente hanno minacciato il Cremlino di sanzioni commerciali e di un isolamento economico, forse nel timore che Putin ammorbidisse le sue posizioni in merito all’Ucraina, dove il referendum della Crimea ha rotto le uova nel paniere a Obama e soci. Peccato che la Russia abbia meno timori del previsto, forse perchè a Mosca esiste una exit strategy che la dice lunga sulla miopia di Usa e Ue, soprattutto a medio e lungo termine. Sembra quasi che, con le loro manovra, Usa e Ue vogliano forzare Russia e Cina a legarsi insieme, il che parlando in termini economici significherebbe accostare una potenza con enormi capitali e manodopera a un’altra ricca di risorse naturali in cerca di nuovi mercati. Insomma, la Russia potrebbe tranquillamente decidere di staccare la spina alle esportazioni verso l’Occidente, e non solo, Mosca e Pechino potrebbero decidere, fonte Reuters, di creare una nuova riserva monetaria in grado di spodestare il dollaro con esiti devastanti per gli Stati Uniti. Come a dire che se Ue e Usa decideranno di isolare Mosca, il Cremlino sarebbe ben contento di spostarsi a Oriente: Il Santo Gral per Mosca è un accordo di approvvigionamento di gas con la Cina che è apparentemente pronta oggi dopo anni di negoziazioni. Può essere firmato alla prossima visita di Putin in Cina a maggio come dimostrazione che il potere globale si è spostato a oriente e non ha più bisogno dell’occidente”, scrive Reuters. Del resto il colosso energetico Gazprom ha annunciato di voler investire ben 38 miliardi di metri cubici di gas naturale all’anno alla Cina a partire dal 2018 attraverso il primo gasdotto tra il principale produttore di gas al mondo e il principale consumatore dello stesso. E il problema per la Casa Bianca è che Putin sta ammiccando anche all’India, con Nuova Delhi che ha tenuto un basso profilo sulla vicenda Ucraina, non prendendo posizione contro la Russia, anzi. Secondo Reuters, Nuova Delhi avrebbe addirittura salutato favorevolmente l’annessione della Crimea da parte della Russia.  E se questo avvicinamento dovesse diventare realtà, ecco che realmente gli equilibri mondiali potrebbero cambiare.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top