Russia. La Duma annulla il 90% del debito di Cuba con l'UrssTribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Russia. La Duma annulla il 90% del debito di Cuba con l’Urss

La Duma ha deciso di annullare il 90% del debito che Cuba aveva contratto nei confronti dell’Unione Sovietica. Un segno dell’amicizia che esiste tra i due paesi. 

Sono passati ormai più di trent’anni dalla caduta dell’Unione Sovietica eppur Cuba con il suo coraggioso esperimento di socialismo rimane lì, a poche miglia dalla Florida, a turbare i sonni della Casa Bianca. Ricordiamo che gli Stati Uniti non hanno mai voluto togliere l’embargo economico nei confronti dell’isola in modo inspiegabile dal momento che Cuba non rappresenta di certo una minaccia per la sicurezza di nessuno, anzi. L’Avana ha saputo resistere con dignità, portando avanti un modello che, nonostante tutto, si è rivelato credibile e capace di rinnovarsi anche senza l’abbraccio rassicurante di Mosca. Proprio il Cremlino negli anni della Guerra Fredda aveva finanziato a piene mani Cuba, al punto che L’Avana si era indebitata parecchio con Mosca. Ora però, con una decisione storica, la Duma ha deciso di ratificare un accordo tra Russia e Cuba per l’annullamento del 90% del debito dell’Avana verso l’Urss, pari a 35,2 miliardi di dollari.  Saranno rimborsati solo 3,5 miliardi di dollari circa, che però Mosca reinvestirà nell’economia cubana,  favorendo così la crescita dell’economia. L’intesa era già stata raggiunta lo scorso ottobre dal premier russo Medvedev nel corso di una sua visita a Cuba. Chi invece non la prenderà bene saranno sicuramente gli Stati Uniti, non certo contenti che l’odiata Cuba si avvicini nuovamente al nuovo “grande nemico”: Mosca.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO 

.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top