Russia. Senato fa pressioni su Snowden per farlo collaborareTribuno del Popolo
giovedì , 23 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Russia. Senato fa pressioni su Snowden per farlo collaborare

Il Cremlino ha invitato Snowden a collaborare con il parlamento russo per  investigare se societa’ internet Usa abbiano fornito informazioni su cittadini russi al governo americano.

Visto e considerato che Edward Snowden si trova ancora in territorio russo, presumibilmente nell’aeroporto, in molti cominciano a sospettare che possa esserci la polizia segreta russa dietro alla momentanea sparizione dell’ex collaboratore della Nsa. La cosa interessante poi è che Snowden è a conoscenza non solo di svariati segreti sul funzionamento dell’intelligence a stelle a strisce, ma anche dei segreti che gli Stati Uniti sono venuti a sapere spiando  i cittadini di mezzo mondo. Ora il parlamento russo ha deciso di fare pressioni proprio su Snowden per invitarlo a collaborare e scoprire se gli Stati Uniti non abbiano spiato in prima persona anche i cittadini russi. La proposta è arrivata dal senatore Ruslan Gattarov, nominato nei giorni scorsi capo del gruppo di lavoro creato al Senato russo per indagare sulla vicenda Snowden e sull’eventuale attivita’ di spionaggio americana ai danni di cittadini russi. Questa mossa da parte del Cremlino raffredda ulteriormente i rapporti tra Usa e Russia in un periodo nel cui, vedi la Siria, i rapporti tra le due superpotenze erano tornate ai minimi storici. La vicenda Snowden poi, rischia di inasprire i rapporti tra il blocco occidentale composto da Usa-Gran Bretagna e quello orientale sull’asse Mosca-Pechino. E soprattutto, quanto ancora potrà raccontare Snowden sul funzionamento delle spiate americane ai danni dei cittadini di tutto il mondo?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top