Sardegna. Ci si prepara alle regionali, il Movimento 5 Stelle non ci saràTribuno del Popolo
martedì , 23 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Sardegna. Ci si prepara alle regionali, il Movimento 5 Stelle non ci sarà

Si avvicinano sempre di più le elezioni regionali in Sardegna che vedranno la clamorosa assenza del Movimento Cinque Stelle. Il Pd ha trovato in Pigliaru il suo candidato, mentre Comunisti Italiani e Rifondazione presenteranno una lista unitaria a sinistra.

In attesa delle elezioni europee, si terrà un interessante banco di prova in Sardegna, dove si terranno le elezioni per scegliere la presidenza della Regione. Nelle ultime ore ci sono state diverse svolte, a cominciare dal Pd che ha trovato il suo candidato e sarà Francesco Pigliaru. Il Movimento Cinque Stelle invece, in modo clamoroso, ha deciso di non presentarsi alle regionali, anche se a conti fatti i grillini nelle ultime politiche in Sardegna erano stati il primo partito con il 29,68% alla Camera. Pigliaru sostituirà nel Pd l’europarlamentare Francesca Barracciu, vincitrice alle primarie ma che ha dovuto rinunciare alla candidatura dopo essere stata indagata per lo scandalo dei fondi ai gruppi del consiglio regionale. La Sardegna vive una difficile situazione dopo la pessima gestione di Ugo Cappellacci, l’attuale presidente eletto nel 2009 con il Pdl e successivamente confluito nel Gruppo Misto dopo aver optato per il passaggio in Forza Italia.

La decisione dei grillini invece ha del clamoroso, come ha sottolineato la deputata sarda del Cinque Stelle Emanuela Corda sulla pagina “Amici di Beppe Grillo in Sardegna”: Noi non presenteremo alcuna lista, perché non siamo ancora pronti per farlo“. Inizialmente in poche pensavano che il Movimento Cinque Stelle avrebbe effettivamente rinunciato, ma alla fine il gran rifiuto è arrivato dopo una lunga diatriba interna che aveva portato persino cinque attivisti a iniziare uno sciopero della fame per convincere Grillo a concedere il simbolo, anche se poi il comico genovese ha deciso di non cedere. Vi è invece una novità a sinistra dove il Pdci e il Prc (Comunisti Italiani e Rifondazione) sono riusciti a presentare un simbolo unitario a sinistra; saranno quindi 34 i simboli in corsa per le elezioni regionali. Ora la prossima scadenza riguarda la presentazione delle liste, da domenica 12 gennaio fino alle ore 20 di lunedì 13. Nel frattempo, però, molti partiti e movimenti dovranno raccogliere le firme.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top