Scontri. Pm Roma apre inchiesta su eccessi polizia | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Scontri. Pm Roma apre inchiesta su eccessi polizia

La Procura di Roma ha annunciato oggi di voler indagare su eventuali eccessi da parte degli agenti di polizia nel corso degli scontri del 14 novembre sul Lungotevere.

I lacrimogeni dal ministero sono stati lanciati da agenti di polizia: sono stati sparati a ‘parabola’ non diretti sui manifestanti. La traiettoria è stata deviata perché hanno urtato sull’edificio“, queste le parole con cui il Questore di Roma, Fulvio Della Rocca, ha commentato in modo perlomeno acrobatico il video circolato per tutto il web, parole che come come prevedibile si sono rivelate insoddisfacenti per molti. “Mi sembra doveroso dare atto di quello che il ministero della Giustizia sta facendo in relazione al filmato diffuso da Repubblica.it”, ha detto all’Ansa il ministro di Giustizia Severino, “ho visto questa mattina presto e non appena ne ho preso visione ho dato incarico al capo di gabinetto di avviare indagine estremamente approfondita per verificare la dinamica dell’episodio“. La Severino ha quindi annunciato di volere un’indagine rigorosa, e il ministro ha sottolineato di voler lasciare il Cdm prima del tempo per recarsi al ministero a vedere a che punto sono gli accertamenti.

Intanto la Procura di Roma ha fatto sapere di voler indagare su eventuali eccessi di comportamento degli agenti nel corso degli scontri, e gli accertamenti riguarderanno anche i manifestanti che hanno compiuto violenze.Il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri ha comunque promesso di punire i poliziotti responsabili di eventuali abusi, giudicando comprensibilmente inaccettabile il modo con cui alcuni agenti si sarebbero accaniti contro inermi.

“Questo poliziotto sarà identificato subito. Faremo le dovute valutazioni e ne trarremo le conseguenze disciplinari. E lo stesso varrà qualora altre immagini dovessero documentare comportamenti simili. Su questo punto non ci sono né se né ma. Il monopolio della forza è democratico se la forza è esercitata nel rispetto della legalità”, ha detto ancora la Cancellieri.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top