Seminario: “Occupazione, Interesse, Moneta: quale rapporto tra Economia e Collettività?”Tribuno del Popolo
sabato , 18 novembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Seminario: “Occupazione, Interesse, Moneta: quale rapporto tra Economia e Collettività?”

Seminario: “Occupazione, Interesse, Moneta: quale rapporto tra Economia e Collettività?”

Venerdì 20 dicembre alle ore 20:30, presso il Nuovo Cinema Palazzo (San Lorenzo – Roma), si svolgerà un seminario tematico sulla crisi, sul pareggio di bilancio e sulle prospettive che si profilano per un Unione Europea sempre più disunita. 

Fonte: Oltremedianews

Oltremedianews, Economia Per i Cittadini, Keynesblog e il Nuovo Cinema Palazzo presentano il seminario “Occupazione, Interesse, Moneta: quale rapporto tra Economia e Collettività?”, un viaggio attraverso alcuni dei temi più spinosi e controversi del nostro tempo come il Fiscal Compact, il pareggio di Bilancio, l’unione monetaria e la cessione della sovranità nazionale politica, economica e legislativa.

Il sogno dell’Europa dei Popoli di Altiero Spinelli viene disatteso ogni giorno e senza un deciso cambio di rotta delle istituzioni comunitarie il progetto dell’Europa Unita rischia di deflagrare. La spaventosa crisi economica del 2007 è stata il trampolino di lancio per la perpetrazione di politiche ultraliberiste e decisamente anti-sociali: l’introduzione del pareggio di bilancio come norma costituzionale, il Fiscal Compact, l’immobilismo della Bce, lo smantellamento dello Stato Sociale e dei servizi pubblici, la stagione dei governi tecnici nel Mediterraneo e il consolidamento dell’egemonia tedesca sono solo alcuni dei motivi per cui in molti ritengono necessario ed impellente ripensare la conformazione dell’Europa. Nel nome “l’austerità espansiva” e della presunta insostenibilità dei debiti pubblici di molti Stati è stata creata una crisi occupazionale e salariale che, secondo alcuni economisti, sarebbe persino peggiore di quella del 1929. Inoltre le continue politiche deflattive tedesche, come viene arguito nel “Monito degli Economisti” (un appello lanciato dalla parte progressista della comunità scientifica economica), hanno creato enormi sperequazioni commerciali all’interno dell’Eurozona che chiedono di essere riequilibrate.

Contemporaneamente a questo scenario di depauperamento delle società, si assiste ad una inarrestabile proliferazione del settore finanziario che vede grandi gruppi bancari e imprenditoriali (Jp Morgan e Goldman Sachs su tutti) triplicare i loro profitti rispetto agli anni precedenti alla crisi. È sostenibile, a livello politico-sociale ed economico, che la finanza si separi dall’economia reale? È sostenibile che il famoso 1% detenga la maggior parte della ricchezza planetaria?

In risposta a queste e molte altre domande il malcontento monta e si propaga ogni giorno. Pensiamo a Occupy Wall Street, ai movimenti anti-austerity greci, agli indignados spagnoli ma anche, purtroppo, ai neofascismi che stanno pericolosamente sorgendo nelle periferie dell’Ue come Alba Dorata, Il Fronte nazionale francese, Casapound e simili.

Negli ultimi tempi il dibattito su questi temi si sta sviluppando a velocità impensabili fino a poco tempo fa e sta prendendo le pieghe più variegate. Se “l’indifferenza è il peso morto della storia”, come diceva Gramsci, è un diritto e un dovere civico essere consapevoli di quel che sta accadendo.

Dove: 

Nuovo Cinema Palazzo (San Lorenzo – Roma), Piazza dei Sanniti 9/a

Quando: 

Venerdì 20 dicembre 2013, ore 20:30

Intervengono: 

Andrea Baranes – Banca Etica

Marco Veronese Passarella – University of Leeds

Guido Iodice – Keynesblog

Daniela Palama – Enea, Keynesblog

Giacomo Bracci – Economia Per i Cittadini

Francesco Ruggeri – Economia Per i Cittadini

Modera e presenta: Simone Mucci – Oltremedianews

Immagine

Per info:

  • redazione@oltremedianews.com
  • info@economiapericittadini.it

Pagina Facebook dell’evento:

https://www.facebook.com/events/778466672170008/792787164071292/?notif_t=like

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top