Siria. Annunciate le nuove elezioni presidenziali, Assad è favoritoTribuno del Popolo
giovedì , 23 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. Annunciate le nuove elezioni presidenziali, Assad è favorito

Dopo tre anni di guerra civile e decine di migliaia di morti la Siria si avvia lentamente al ritorno alla normalità. Sono state indette per il 3 giugno le elezioni presidenziali e il favorito alla vittoria finale è sempre lui: Bashar al-Assad. 

Le elezioni presidenziali in Siria saranno il 3 giugno, è arrivata anche la conferma ufficiale e dunque dopo oltre tre anni di feroce guerra civile forse il Paese potrebbe cominciare un lento processo di normalizzazione. Il 28 maggio cominceranno a votare i siriani residenti all’estero per una tornata elettorale di vitale importanza che potrebbe cambiare il futuro della Siria. A decidere le date ci ha pensato il presidente del Parlamento Mohammad al-Laham annunciando ieri un voto che dovrebbe confermare alla presidenza Bashar al-Assad, che ovviamente sarà candidato il 3 giugno alla vittoria finale ed è anche il favorito numero uno. Proprio Assad nel giorno di Pasqua si è fatto vedere in pubblico visitando un monastero nella cittadina cristiana di Maaloula, cittadina cristiana che è stata riconquistata da circa una settimana dalle truppe governative. La Siria si prepara dunque a un appuntamento importante e si avvia alle elezioni presidenziali mantenendo delle importanti divisioni interne. Assad però è sicuramente favorito sugli altri candidati alla presidenza dal momento che tutto il Paese in diverse regioni si è compattato dietro il governo siriano, spesso l’unica istituzione cui si possono appellare i cittadini minacciati dalle violenze degli jihadisti. Non solo, sul campo l’esercito siriano sta progressivamente vincendo la guerra e ha ormai liberato diverse regioni che fino a pochi mesi fa erano sotto controllo delle milizie ribelli.Inoltre nelle grandi città gli attentati dei ribelli islamici sono all’ordine del giorno e spesso e volentieri colpiscono civili alle prese con i gesti di sopravvivenza quotidiana. Tutto ciò ha finito per alienare i consensi ai ribelli e ha aumentato la voglia di normalità di  settori sempre più importanti della società siriana.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top