Siria. Assad è certo della vittoria. Si combatte a HomsTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. Assad è certo della vittoria. Si combatte a Homs

In una apparizione pubblica il presidente siriano Bashar al Assad ha dichiarato di essere ormai sicuro della vittoria, che potrebbe venire ultimata nei prossimi mesi. Intanto si combatte casa per casa a Homs, dove oltre 400.000 civili sono rimasti imprigionati.

Bashar al-Assad si è recato nelle scorse ore a Daraya, città strappata alle mani dei ribelli dopo giorni di aspri combattimenti. Assad si è rivolto ai soldati dell’esercito proprio mentre sapeva bene di essere ripreso dalle tv di tutto il mondo. Assad ha voluto dire ai suoi soldati di essere ormai sicuro della vittoria nella guerra civile che negli ultimi tre anni ha causato oltre 100.000 morti. Nel frattempo i ribelli hanno colpito a Homs un magazzino dell’esercito siriano, provocando diversi morti anche tra i civili. Sempre a Homs, colpi di mortaio sono piovuti sui quartieri alawiti, cioè popolati da maggioranze vicine ad Assad, con un bilancio di circa quaranta morti. Come se non bastasse i combattimenti continuano anche a nord, tra curdi e jihadisti, uno scontro che rischia di indebolire ulteriormente l’eterogeneo schieramento ribelle. Preoccupa poi la situazione della città di Homs, con l’Unicef che ha denunciato una situazione di altissimo rischio per 400.000 persone, costrette a vivere in una città fantasma mentre intorno a loro avvengono tutti i giorni pesanti combattimenti strada per strada. Intanto però Homs è stata circondata dall’esercito di Assad che ha completamente bloccato ogni via d’accesso alla città. E’ solo una questione di tempo quindi, prima che presto si arriverà alla battaglia finale per Homs che, se dovesse cadere in mano lealista, significherebbe in sostanza la vittoria da parte di Damasco.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top