Siria. E' rottura Usa-RussiaTribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. E’ rottura Usa-Russia

Si alimenta il gelo tra Mosca e Washington sulla Siria dopo che si sono conclusi senza esito alcuno i colloqui a Ginevra con la mediazione dell’inviato internazionale per la Siria, Lakhdar Brahimi.

Nulla di fatto. Così si è concluso il primo incontro Usa-Russia relativo alla Siria, e ora le due superpotenze si rivedranno la settimana prossima anche se in pochi credono che si riuscirà a organizzare presto la conferenza di pace. Come ha ricordato l’inviato internazionale per la Siria, Brahimi, ha commentato: Dubito fortemente che la conferenza possa svolgersi nel mese di luglio. Spero tanto che i governi della regione e le grandi potenze, in particolare Russia e Stati Uniti, agiscano per contenere questa situazione che sta sfuggendo di mano, non solo in Siria ma anche nel resto della regione”. In particolare Usa e Russia sono in disaccordo sulla definizione delle parti siriane che dovrebbero partecipare alla conferenza di pace, e anche, ovviamente, sul ruolo che dovrà giocarvi l’Iran, un Paese chiave sia dal punto di vista geografico, sia dal punto di vista geopolitico.A Geddah, dove è in visita il Segretario di Stato John Kerry, sauditi e americani si sono trovati d’accordo nel definire “pericoloso” il coinvolgimento dell’Iran nel conflitto siriano. D’altra parte sembra a dir poco grottesco che l’Arabia Saudita possa sedere tranquillamente a queste conferenze e l’Iran no dal momento che proprio l’Arabia Saudita ha finanziato in prima persona i ribelli siriani sul campo. Il ministro degli Esteri russo Lavrov ha poi recentemente sottolineato come non esistano “terroristi buoni”, accusando quindi direttamente l’Occidente di finanziare e supportare i terroristi islamici che militano nelle fila ribelli.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top