Siria. Orrore ad Aleppo: qaedisti giustiziano decine di prigionieriTribuno del Popolo
martedì , 12 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. Orrore ad Aleppo: qaedisti giustiziano decine di prigionieri

Ancora dramma in Siria dove i miliziani qaedisti nella notte hanno giustiziato una cinquantina di prigionieri ad Aleppo, all’interno dell’ex ospedale oftalmologico.

Non ‘è tregua per la Siria. Dopo l’apertura di un nuovo fronte tutto intero all’opposizione, con miliziani islamici che si combattono tra di loro senza esclusione di colpi, nella notte di ieri alcuni miliziani qaedisti si sono introdotti nell’ex ospedale oftalmologico di Aleppo uccidendo una cinquantina di prigionieri a sangue freddo. La notizia è stata confermata da alcuni attivisti della metropoli siriana, da tempo contesa tra le forze governative e quelle ribelli .Le fonti affermano che il crimine è stato compiuto da uomini dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante, formazione qaedista presente in Siria e da giorni sotto attacco da parte degli insorti locali. Il massacro sarebbe avvenuto nel quartiere di Qadi Askar, nella parte orientale di Aleppo, anche se al momento non sono ancora stati trovati documenti video o immagini che provino l’uccisione delle persone detenute da tempo nella prigione di al Qaeda. Anche l’unione dei giornalisti di Aleppo ha voluto condannare il massacro, e secondo le ultime ricostruzioni tra le persone giustiziate ci sarebbero stati anche alcuni medici che lavoravano negli ospedali da campo della regione di Aleppo. Ma non è finita qui, le truppe di Assad possono sorridere dal momento che l’opposizione si è ormai divisa in vari gruppi e si combatte da sola. Secondo alcune fonti, vedi AFP, si sarebbero verificati scontri anche a Idlib, dove oltre 34 jihadisti del gruppo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante sarebbero rimasti uccisi in scontri con altri movimenti ribelli. A renderlo noto l’Osservatorio siriano per i diritti umani che ha anche aggiunto come gli scontri si siano verificati  a Jabal Zawiya.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top