Siria: per i comunisti sono indispensabili azioni decise della RussiaTribuno del Popolo
martedì , 24 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Siria: per i comunisti sono indispensabili azioni decise della Russia

Siria: per i comunisti sono indispensabili azioni decise della Russia

Dichiarazione di Ivan Melnikov, primo vicesegretario del Partito Comunista della Federazione Russa sulla situazione in Siria.
da kprf.ru 

Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it

Gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO hanno proseguito l’inasprimento della situazione attorno alla Siria, aumentando la tensione in una regione già instabile. Ci troviamo di fronte all’aggressione armata contro uno stato sovrano.

Sebbene lotti duramente all’interno della Russia per un cambiamento della politica economico-sociale e per le dimissioni del governo, il PCFR sostiene la posizione della dirigenza russa per scongiurare le interferenze straniere negli affari interni della Siria sovrana e per il regolamento della crisi mediante strumenti pacifici e politici. Ritengo giusto proporre alla dirigenza della Russia di assumere tutte le misure indispensabili, in particolare di carattere politico-militare, allo scopo di bloccare le intenzioni aggressive della Nato guidata da Washington e indurre alla ragione le teste calde dell’Occidente. E’ assolutamente chiaro che queste azioni impudenti nei confronti della Siria sono parte di una operazione geopolitica globale di sabotaggio.

Come è noto, l’Unione Sovietica ha ripetutamente impedito e bloccato l’aggressione delle potenze occidentali contro stati sovrani. Probabilmente, come più eclatante esempio occorre ricordare l’operazione “Anadir”, grazie a cui venne impedita l’aggressione USA contro Cuba. Allora Mosca si mostrò decisa e, come conseguenza, nell’arena internazionale continua ad esistere un autorevole stato sovrano amico della Russia: la Repubblica di Cuba.

Oggi, naturalmente, non si tratta di ripetere l’operazione, nel corso della quale a Cuba venne schierato armamento missilistico sovietico, ma rafforzare la presenza della Russia nel Mar Mediterraneo è evidentemente indispensabile.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top