Siria. Per Mosca le dimissioni di Assad sarebbero "un suicidio per il Paese" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. Per Mosca le dimissioni di Assad sarebbero “un suicidio per il Paese”

Il ministro della difesa russo Anatoly Serdyukov ha affermato da Parigi che: “l’esercito Arabo siriano, che combatte contro i gruppi armati, mantiene ancora la sua compattezza ed efficacia”.

I massacri e le battaglie continuano quotidianamente in Siria, con un bilancio di morti che cresce ogni giorno di più. A differenza dell’Occidente però. che dà ogni colpa ad Assad, a Mosca la vedono in modo leggermente differente. Lo ha detto il ministro della Difesa russo Serdyukov, presente a Parigi in occasione  della riunione del Comitato di cooperazione per la difesa e sicurezza Franco-russo: “Il presidente Bashar al-Assad non lascerà il suo posto e rimarrà fino alla fine del suo mandato, perché le sue dimissioni sarebbero un suicidio e non porterebbero a nulla tranne che alla distruzione dello stato siriano”.

A sua volta il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov , al termine di un incontro a Parigi con il suo omologo francese Laurent Fabius ha dichiarato: “In Siria lo spargimento di sangue proseguirà fino a quando l’Occidente reclamerà le dimissioni del presidente Bashar al Assad. Se la posizione dei nostri partner occidentali è quella di chiedere le dimissioni di Assad, allora lo spargimento di sangue continuerà”. Intanto sul terreno continuano gli scontri con decine di morti a Damasco ed Aleppo. Secondo le ultime informazioni in mattinata l’aviazione siriana avrebbe bombardato alcune postazioni ribelli vicino a Idlib, nel nord-ovest della Siria.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO
Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top