Siria. Ribelli usano armi chimiche ad Aleppo | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 23 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. Ribelli usano armi chimiche ad Aleppo

Notizia shock in arrivo da Aleppo, Siria, dove i ribelli avrebbero utilizzato dei missili caricati con sostanze chimiche contro le truppe di Assad uccidendo 15 persone, quasi tutte civili.

Siria fights

Una notizia shock arriva dalla Siria, dove i ribelli siriani nemici del governo di Damasco sono stati accusati di aver lanciato missili caricati con sostanze chimiche uccidendo 15 persone. La notizia è stata confermata da diversi testimoni e rilanciata da tutte le principali agenzie internazionali, Russia Today in primis. Secondo le prime ricostruzioni le vittime sarebbero quasi tutte civili. Anche l’agenzia SANA news ha diffuso la notizia, sostenendo che i ribelli hanno sparato missili caricati con sostanze chimiche nell’area rurale di Khan al-Assal, ad Aleppo.  Si tratta della prima volta in assoluto che il governo siriano ha accusato le forze di opposizione di utilizzare armi chimiche nel conflitto. Già in passato Damasco era stata accusata di aver usato armi chimiche, ma non era stata trovata alcuna prova a riguardo. La paura che le armi chimiche siriane finiscano nelle mani di militanti islamici è molto alta, e i fatti di Aleppo sarebbero la prova provante  di questi rischi. Stati Uniti e Nazioni Unite hanno più volte ammonito Assad e il suo governo, sostenendo che sarebbero intervenuti nel caso di utilizzo di armi chimiche. Cosa diranno ora contro i ribelli che hanno lanciato missili con sostanze chimiche? Dal conto suo Damasco continua a sostenere di non voler utilizzare le armi chimiche contro il suo stesso popolo, ma che considererebbe di utilizzarli solo se minacciato da forze esterne.

Intanto con il passare dei minuti sono arrivate nuove conferme relative all’utilizzo di armi chimiche da parte dei ribelli ad Aleppo. Una fonte militare anonima ha riferito ad AFP: “I combattenti ribelli hanno preso il controllo di armi e munizioni chimiche stipate nel villaggio di Khan Toman nella provincia meridionale di Aleppo nella giornata di sabato, dopo pesanti combattimenti durati più di tre giorni”. La fonte ha anche detto che i ribelli hanno cercato di rubare diversi contenitori di munizioni, e che sarebbero pronti a utilizzarli. Si tratta di un attacco gravissimo che, se confermato, dovrebbe costringere la comunità internazionale a rivedere la sua posizione in merito alla guerra civile siriana che da oltre due anni insanguina il Paese.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top