Siria. Usa riconoscono il ruolo costruttivo di MoscaTribuno del Popolo
lunedì , 16 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Siria. Usa riconoscono il ruolo costruttivo di Mosca

Forse anche a seguito della liberazione di Palmira da parte dell’esercito siriano il portavoce del Pentagono Peter Cook ha ammesso durante una riunione a Washington che Mosca sta esercitando un ruolo “costruttivo” in Siria. 

Continuare a ripetere che la Russia ha voluto rinfocolare la guerra siriana e non cercare di risolverla sta diventando particolarmente complicato anche negli Stati Uniti dove in tanti hanno accusato Putin di aver ingerito negli affari interni siriani unicamente per favorire Assad e colpire i gruppi di opposizione “moderata”. A distanza di mesi però non solo è emerso come questa fantomatica opposizione moderata fosse in realtà completamente inesistente sul terreno, ma anche che l’azione russa ha seriamente modificato gli equilibri sul terreno portando l’esercito siriano a riconquistare molte delle posizioni perdute e soprattutto a portare al tracollo il Daesh in diverse regioni. La riconquista di Palmira da parte delle truppe di Assad negli scorsi giorni ha certificato questo trend e ora anche il portavoce del Pentagono, Peter Cook, ha riconosciuto nel corso di un briefing a Washington il ruolo costruttivo della Russia in Siria riguardo al cessate il fuoco e non solo. “E’ chiaro che ora essi hanno focalizzato la loro attenzione militare sull’Isis, e noi crediamo che sia una buona cosa“, ha detto Cook, senza però rinunciare a ricordare che il processo di pace dipenderà dalle scelte che dovrà effettuare il presidente Assad. Per la verità non si comprende come mai Assad dovrebbe farsi da parte per accontentare gli Usa dal momento che proprio gli americani per cinque anni hanno provato a rovesciarlo con ogni mezzo. Le dichiarazioni di Cook comunque per la prima volta hanno lasciato una sorta di apertura nei confronti di Mosca, e unendo queste dichiarazioni con il viaggio compiuto dal Segretario di Stato Kerry in Russia la scorsa settimana per incontrarsi con Putin si potrebbe arguire che forse siamo di fronte a parziali prove di disgelo, almeno per quanto riguarda il Medio Oriente. Evidentemente dopo la liberazione di Palmira è divenuto insostenibile continuare a sbraitare che sono Assad e la Russia i responsabili della crisi umanitaria in Siria, e qualcuno alla Casa Bianca potrebbe semplicemente averne preso atto.

Fonte Utilehttps://www.rt.com/usa/337683-russia-constructive-syria-isis/

Photo Credit

Tribuno del Popolo

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top