Snowden: "Gli Usa spiano la Cina dal 2009"Tribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Snowden: “Gli Usa spiano la Cina dal 2009″

Edward Snowden è tornato a parlare ai microfoni di un quotidiano cinese e ammette: “Gli Usa spiano la Cina dal 2009″.

Edward Snowden torna a far parlare di sè, e per farlo questa volta ha scelto il South China Morning Post, rilasciando un’intervista dal suo rifugio momentaneo a Hong Kong. Snowden si è rifugiato in Cina dopo aver rivelato che gli Stati Uniti hanno spiato centinaia di milioni di cittadini americani ed europei in nome della sicurezza nazionale, violando quindi la privacy. Ora Snowden ha rivelato che gli Stati Uniti spiano la Cina e Hong Kong almeno dal 2009, e che nel corso del tempo avrebbero portato a termine oltre 61.000 operazioni di hacking in tutto il mondo.  Per quanto riguarda la Cina, i computer presi di mira sarebbero stati di ogni tipo: da quelli presenti nelle università ad attività commerciali, passando per le postazioni di alcuni pubblici ufficiali. Fuori dal bersaglio quindi le organizzazioni militari cinesi, come riporterebbero dei documenti in possesso di Snowden che il South China Morning Post definisce “non verificati”. Non solo, Snowden ha anche spiegato come mai abbia scelto proprio la Cina per rifugiarsi dopo le sue scottanti dichiarazioni: Chi pensa che abbia fatto uno sbaglio nello scegliere Hong Kong fraintende le mie intenzioni. Non sono qui per nascondermi dalla giustizia, sono qui per svelare atti criminali. […] Non sono né un traditore, né un eroe. Sono un americano. Credo nella libertà di espressione. Ho agito in buona fede ma è giusto che la gente si crei la sua opinione.” E intanto Russia e Islanda sarebbero pronte a concedergli asilo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top