Spagna. La crisi colpisce duro e aumenta le differenze tra le regioniTribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Spagna. La crisi colpisce duro e aumenta le differenze tra le regioni

Spagna. La crisi colpisce duro e aumenta le differenze tra le regioni

La crisi sta colpendo durissimo anche in Spagna dove però sta avendo un impatto diverso a seconda delle regioni, aumentando il divario tra quelle più ricche e meno ricche. 

La  Fondazione delle Casse di Risparmio (Funcas) ha presentato ieri un rapporto sull’effetto della crisi sulla società iberica, e ne è venuto un quadro preoccupante dal momento che la crisi ha colpito duro, ma diversamente a seconda delle regioni. Il rapporto di chiamava “L’economia delle regioni spagnole durante crisi” e ha spiegato come le regioni più colpite dalla crisi nel periodo 2008-2013 siano la  Comunità Valenciana, Andalusia e Castilla-La Mancha; Paesi Baschi, Navarra e Madrid invece, sono le regioni che hanno reagito meglio alla crisi, con la Catalogna che si situa esattamente a metà. Dal momento che circa 1/3 di spagnoli vive proprio nelle prime tre comunità citate, si parla di una perdita del 10% del loro Pil, del 20% dei posti di lavoro, e di un tasso di disoccupazione che raggiunge ormai il 33%. Le ragioni che hanno reagito meglio alla crisi hanno visto un calo “solo” del 5% del Pil, con una perdita del 13% di occupazione e un tasso medio di disoccupazione del 19%. Tra le ragioni che spiegano queste differenze anche significative, si segnalano i divari già esistenti prima dell’inizio della crisi, il differente peso che il settore edilizio ha nelle regioni e i disparati livelli educativi. Insomma siamo di fronte a un Paese, la Spagna, che negli ultimi cinque anni ha perso il 7% del Pil con un tasso di perdita di posti di lavoro del 18% e una disoccupazione del 26%. La lunga crisi, chiamata nel rapporto “Grande Recessione”, ha inoltre provocato anche in Spagna un peggioramento importante del ceto medio verso la povertà, aumentando il grado di diseguaglianza e polarizzazione sociale nel paese.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/popicinio/8737443726/”>Adolfo Lujan</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top