Spagna. Tutti in piazza contro le privatizzazioni della Sanità | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 26 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Spagna. Tutti in piazza contro le privatizzazioni della Sanità

In Spagna migliaia di persona sono scese in piazza per protestare contro lo smantellamento del sistema sanitario a causa della crisi. Migliaia di medici e infermieri hanno marciato per le strade di Madrid protestando contro i piani di privatizzazione. 

SPAIN-FINANCE-PUBLIC-DEBT-HEALTH-DEMO

(AFP Photo/Pedro Armestre)

La Spagna non ci sta. Migliaia di addetti ai lavori nel settore sanitario, ma anche migliaia di cittadini, militanti di sinistra, famiglie e studenti, sono scesi in piazza per le strade di Madrid per portare la loro protesta direttamente agli occhi del governo di centrodestra, accusato di voler smantellare il sistema sanitario spagnolo in nome della crisi economica. La ricetta, a Madrid come a Roma e Atene,è sempre la stessa: tagli, tagli e ancora tagli. E non importa in quale settore. I manifestanti hanno indossato tutti un camice bianco e hanno esposto manifesti indicativi con su scritto: “La Sanità non si vende”, e “No alle privatizzazioni”. Secondo gli organizzatori al corteo avrebbero partecipato quasi 30.000 persone, che si sono radunate nella centrale Puerta del Sol. Le autorità locali infatti hanno portato avanti già da ottobre un piano per privatizzare sei ospedali e 27 su 270 cliniche nella regione. I manifestanti hanno quindi il fondato timore che il governo voglia nei fatti privatizzare il settore sanitario anche introducendo un ticket fisso per ogni paziente, piano questo che snaturerebbe il carattere pubblico del sistema sanitario spagnolo. Attualmente la sanità e l’educazione spagnole sono gestite dalle 17 regioni semi autonome iberiche piuttosto che dal governo centrale. La regione di Madrid viene amministrata direttamente dal Partito Popolare e dal Primo Ministro Mariano Rajoy. Per il momento il Primo Ministro e il suo governo hanno già tagliato la sanità nazionale di sette miliardi di euro all’anno.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top