Spezzare il legame malsano tra politica e società pubbliche | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 22 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Spezzare il legame malsano tra politica e società pubbliche

“La vicenda del Monte dei Paschi di Siena dimostra che il tessuto economico del Paese è divorato da una Casta famelica, fatta di politici e manager corrotti che trasformano le istituzioni in un piccolo mercato di interessi particolari”. Così Antonio Ingroia a Siena, centro dello scandalo che ha travolto i vertici dell’istituto di credito.

siena

Fonte: Rivoluzionecivile.it

Durante una conferenza stampa, il leader di Rivoluzione Civile, con l’economista e candidato Vladimiro Giacchè, ha presentato le proposte in materia economia per stimolare la crescita, a partire dalla necessità di istituire una banca pubblicache possa prestare il denaro a interessi ragionevoli. Un istituto di credito vicino alle esigenze delle piccole e medie imprese. “Questi concetti, accantonati in Italia, sono stati recuperati o, addirittura, mai abbandonati nei Paesi anglosassoni, come Regno Unito e Germania”, ha spiegato Giacché.

Per Ingroia lo scandalo Mps “è lo specchio della situazione in cui versa l’Italia, un Paese divorato da un sistema malato, in cui la politica si è intrecciata con la cricca dell’alta finanza, della speculazione bancaria e dell’imprenditoria spregiudicata”.  Come insegna anche il caso Finmeccanica, venuto prepotentemente alla ribalta con l’arresto dell’amministratore delegato, “un manager che Monti avrebbe dovuto rimuovere già da tempo”.

Scandali che pesano come un macigno sulla campagna elettorale. Chi pagherà per i posti di lavoro persi, per il crollo della credibilità di marchi leader, per le perdite sui mercati finanziari? Alle risposte inconsistenti di una politica che si autoassolve, Rivoluzione Civile contrappone delle misure concrete: prima di tutto spezzare il legame malsano tra politica e società pubbliche, colpire i patrimoni illeciti e poi approvare una legge severa contro la corruzione. “E’ necessaria – ha detto Ingroia -una Rivoluzione Civile per mandare fuori i partiti dai Cda, dalle fondazioni bancarie, dalle stanze del potere delle aziende e degli enti con partecipazione pubblica. Monti ha aiutato Mps con un prestito di 3,9 miliardi di euro. E’ la stessa cifra tolta dalle tasche degli italiani con l’Imu e negata ai terremotati: soldi elargiti senza che nessuno vigilasse sul loro utilizzo. La classe politica che ha governato finora se non ha le mani sporche, ha le mani legate dai poteri forti – ha concluso – e deve essere spazzata via”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top