Spinelli, l'Europa e le promesse da "marinaio"Tribuno del Popolo
venerdì , 24 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Spinelli, l’Europa e le promesse da “marinaio”

Alla fine come avevamo annunciato Barbara Spinelli ha sciolto le riserve: andrà in Europa. La figlia di Altiero Spinelli in campagna elettorale per la lista “L’Altra Europa per Tsipras” aveva promesso di lasciare il seggio dopo le elezioni ma, come le previsioni più fosche, ha poi deciso di andare comunque a Strasburgo togliendo così il posto a Marco Furfaro di Sinistra e Libertà.

“Europa sì, Europa no”, era il dubbio amletico che aveva avviluppato con i suoi tetri tentacoli la comunità umana della lista Tsipras riguardo alla posizione di Barbara Spinelli, figlia di Altiero, una con un cognome importante. E infatti la Spinelli durante la campagna elettorale aveva promesso di volersi mettere a disposizione per aiutare a superare lo sbarramento e che poi, in caso di superamento del quorum, avrebbe lasciato il seggio a qualcun’altro. Questo qualcuno era Marco Furfaro di Sinistra e Libertà che sarebbe dovuto andare a Strasburgo coerentemente con quanto indicato dalla stessa Spinelli. Era stata proprio Barbara Spinelli a turbare militanti e simpatizzanti sostenendo all’indomani del superamento del quorum che avrebbe considerato l’idea di andare comunque a Strasburgo, e alla fine ha deciso proprio così, alla faccia della coerenza invocata in campagna elettorale. E ha deciso anche da sola Barbara, imponendo la sua scelta a tutti, e non a caso è stata aspramente contestata nel corso dell’assemblea romana della lista. Come riportato dal Manifesto, ecco le sue parole: “Il mio col­le­gio natu­rale, la mia città è Roma. È qui che ho rice­vuto il mag­gior numero di voti. A Sud non ero capo­li­sta ma seconda dopo Ermanno Rea, e da molti ver­rei per­ce­pita come para­ca­du­tata dall’alto. Mi assumo l’intera respon­sa­bi­lità di quest’opzione, che mi pare la più giu­sta, nella piena con­sa­pe­vo­lezza dei prezzi e dei sacri­fici che essa comporterà“. E cosa comporterà? che a Strasburgo ci andrà Eleonora Forenza del Prc e non Marco Furfaro di Sel, l’ennesima decisione presa dall’alto per motivi che i semplici elettori ormai non possono più comprendere. “Sono certa che i tanti elet­tori di Sel appro­ve­ranno e comun­que accet­te­ranno una scelta che è stata molto sof­ferta, conto non solo sulla loro fedeltà alla lista ma sulla loro par­te­ci­pa­zione immu­tata al pro­getto ini­ziale, che ha come pro­spet­tiva un’aggregazione di forze alter­na­tiva all’odierno centro-sinistra e alle grandi intese“, ha poi ribadito la Spinelli, mostrando ancora una volta di non essere minimamente turbata dall’essersi completamente rimangiata la parola data. Come mai nessuno mette in discussione la Spinelli? Vuoi vedere che, modestamente, avevamo ragione noi quando abbiamo detto di diffidare della Lista Tsipras proprio a causa della presenza di queste “figure chiave” assurte a garanti e “padri nobili” senza alcun tipo di coinvolgimento popolare nelle scelte da prendere. Insomma la lista Tsipras va avanti, cercando di far finta di niente e di fare aggio sul 4% per nascondere sotto il tappeto queste beghe interne, ma la realtà è che il progetto sembra purtroppo “puzzare dalla testa” dal momento che nasce già su premesse di difficile credibilità. Non solo Barbara Spinelli ha sostanzialmente potuto prendere una decisione unilaterale, ma nessuno nella lista sembra essere riuscito a opporsi a questa situazione che rischia di vanificare e rovinare il lavoro fatto da militanti in buona fede che sono andati a chiedere voti e preferenze sulla base di una adesione a un progetto che ritenevano essere davvero innovativo. L’esclusione di un giovane per mandare in Europa la Spinelli invece mostra, ancora una volta, la distanza di una certa “sinistra” radical chic dal disagio della vita vera, una “sinistra” intellettuale dove i grandi vecchi alla Spinelli indicano la via a giovani volenterosi che però poi, alla prova dei fatti, vengono lasciati a casa per favorire gli stessi grandi vecchi.

photo Credit http://www.romaitalialab.it/wp-content/uploads/2014/03/Barbara-Spinelli-lista-Tsipras.jpg

G.B

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top