Stati Uniti. Ancora polemiche per afroamericano disarmato ucciso dalla poliziaTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Stati Uniti. Ancora polemiche per afroamericano disarmato ucciso dalla polizia

Stati Uniti. Ancora polemiche per afroamericano disarmato ucciso dalla polizia

Niente da fare, non ‘è pace per gli Stati Uniti dove l’ennesimo caso di afroamericano ucciso dalla polizia ha scandalizzato l’opinione pubblica. Questa volta è successo in Alabama dove un afroamericano di 35 anni disarmato è stato ucciso da sei agenti di polizia che gli hanno spruzzato addosso spray al peperoncino. L’ennesima morte e l’ennesimo caso di brutalità della polizia che ci parla di un paese debole e vittima della sua stessa fragilità.

Ormai non fa nemmeno più notizia la morte di un afroamericano disarmato negli Stati Uniti, al punto che sembra quasi che l’opinione pubblica si sia assuefatta a episodi di questo tipo, che peraltro avvengono con una frequenza disarmante. Questa volta è successo in Alabama, uno Stato che è anche un simbolo della discriminazione razziale negli Stati Uniti. Qui sei poliziotti hanno ucciso un afroamericano di 35 anni disarmato utilizzando lo spray al peperoncino. L’uomo, di nome Anrhony Dewayne Ware, secondo gli agenti avrebbe tentato di “resistere all’arresto” nella cittadina di Tuscaloosa. Sulla base delle prime ricostruzioni sembra che l’uomo fosse ricercato dalla polizia a causa di una denuncia subita per violenza domestica. La polizia sarebbe accorsa con la falsa convinzione che l’uomo fosse armato, e Dewayne, vedendosi perduto, ha cercato di scappare in un bosco dove però è stato facilmente raggiunto dagli agenti che, per fermarlo, hanno utilizzato lo spray al peperoncino in dotazione. Subito dopo essere stato ammanettato, l’uomo avrebbe avuto problemi di respirazione che hanno indotto gli agenti a chiamare una ambulanza. Nonostante vari tentativi di tenerlo in vita, alla fine l’uomo è spirato poco dopo in ospedale. Ovviamente la polemica ha subito investito i sei agenti che però, almeno per il momento, pur sotto inchiesta rimarranno in servizio. Il Los Angeles Times in passato aveva parlato di ben 61 casi di decessi dovuti ai gas OC  (da oleoresin capsicum), il cui principio attivo è la capsaicina derivato dai frutti delle piante del genere Capsicum, tra cui il peperoncino. La questione centrale però è che negli Stati Uniti le persone di colore hanno continuamente incidenti di questo tipo con la polizia, e nonostante il clamore mediatico di fatti clamorosi come quelli di #Ferguson, sembra che modificare la situazione sia più difficile del previsto. Del resto la popolazione di colore a causa di questi continui drammatici incedenti si è mobilitata più volte per protestare contro le autorità, ma a dispetto delle promesse delle istituzioni,  il modus operandi della polizia non sembra essere ancora cambiato.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top