Stati Uniti. Il Congresso potrebbe votare "no" alla guerra in SiriaTribuno del Popolo
sabato , 22 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Stati Uniti. Il Congresso potrebbe votare “no” alla guerra in Siria

Mentre Obama ha appena finito il G20 suonando i tamburi della guerra, non appare più così scontato che il Congresso voterà “sì” all’uso della forza militare in Siria. 

Sarà perchè alcuni giornali, non ultimo il New York Times, hanno deciso di mostrare anche il “dark side” dei ribelli, con tanto di esecuzioni sommarie, decapitazioni, etc., sarà perchè effettivamente le prove sul campo sono insufficienti ad accusare Bashar Al-Assad del massacro di Ghouta del 21 agosto, ma  oggi Barack Obama non è più sicuro al cento per cento di poter ottenere l’ok del Congresso all’uso della forza in Siria. Attualmente Obama si è incontrato con i leader internazionali in Russia nell’annuale ritrovo del G-20, e qui ha cercato di allargare l’alleanza anti-Siria ad altri paesi europei. Quello che sembra però è che Obama sta comunque perdendo progressivamente supporto all’interno del Congresso. Secondo un’analisi pubblicata da “Think Progress”, i membri del Congresso si starebbero orientando verso un rifiuto riguardo all’attacco contro Damasco.

ddddd-1

Se paragoniamo questi dati all’inizio della settimana, oggi i membri del Congresso sarebbero più propensi a votare contro l’autorizzazione dell’attacco. Il sito web Think Progress ha riportato che circa 199 membri sarebbero intenzionati a votare “no” alla guerra contro i 49 legislatori che voterebbero invece “si”. Il cambiamento sarebbe arrivato nelle ultime ore con ben 30 membri del Congresso in più che ora sarebbero pronti a votare contro un attacco militare, mentre il gruppo dei favorevoli avrebbe trovato solo più tre nuovi assensi. Nelle scorse ore il Comitato delle Relazioni Estere del Senato hanno vinto i “sì” per 10 a 7. L’amministrazione Obama ha detto precedentemente che gli Stati Uniti vorrebbero lanciare un attacco proporzionato che dovrebbe impedire ad Assad di poter utilizzare armi chimiche in futuro.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top